Arriva “Spotorno in Jazz”

Tre serate in Piazza della Vittoria

La Nona Edizione della Rassegna musicale “Spotorno in Jazz”, organizzata dall’Associazione Culturale ligure “Nuovi amici del Jazz”, in collaborazione con l’Assessorato al Turismo del Comune di Spotorno guidato dall’Assessore Cristiana Sechi avrà luogo in Piazza della Vittoria a Spotorno, il 29, 30 e 31 Agosto 2019

Per l’Edizione 2019, in attesa della 10°, importante e celebrativa, edizione,  il Comune di Spotorno ha scelto di invitare gruppi Jazz di primo livello. Saranno presenti, per la prima volta in Liguria, i giovanissimi ma virtuosi talenti della Erios Junior Jazz Orchestra diretti da Mario Biasio, il Jazz Quartet guidato da Michele Bozza e un inedito Jazz Sextet guidati da Stefano Solani

La rassegna “Spotorno in Jazz”, sotto la responsabilità artistica della Associazione Nuovi Amici del Jazz, si apre giovedì 29 Agosto 2019 alle 21,15 con la performance di due personaggi ben conosciuti nel panorama jazzistico italiano: il saxofonista milanese Michele Bozza e il chitarrista Max Gallo con il prezioso contributo di Giorgio Allara al contrabbasso e Vittorio Sicbaldi alla batteria. Maestri dell’improvvisazione questo navigato quartetto estrarrà sonorità sconosciute e aggreganti.

Si tornerà sul lungomare di Spotorno il giorno dopo, il 30 Agosto 2019 alle 21,15, per ascoltare una formazione inedita ma qualificata la: Erios Jazz Sextet, formazione di sei elementi facenti parte della ben più numerosa Erios Junior Jazz Orchestra.

Del sestetto di Vigliano Biellese, che l’esperto contrabbassista Stefano Solani ha voluto radunare per valorizzare alcuni elementi solisti della Erios, fanno parte: la trombettista Camilla Rolando, il saxofonista Riccardo Profeta, il trombonista Didier Yon, il pianista Simone Locarni, il batterista Mario Marazzato e il maestro della ritmica il contrabbassista Stefano Solani che guida il gruppo.

In Piazza della Vittoria non ci si siede ma la musica si diffonde  su tutto il litorale e coinvolgerà tutti i presenti. Sul palco del Lungomare di Spotorno si esibiranno, sabato 31 Agosto 2019 alle 21,15, i giovanissimi musicisti della Erios Junior Jazz Orchestra di Vigliano Biellese fondata e diretta dal piemontese Mario Biasio composta da ben 25 talenti italiani dai 9 ai 19 anni che stanno apprendendo tecniche, emozioni e  furbizie del suonare e dello stare insieme.

In caso di maltempo i Concerti si terranno presso il Centro Congressi Palace di Via Aurelia 121 sempre con ingresso gratuito e sedie a disposizione.

Presentazione:

ERIOS JUNIOR JAZZ ORCHESTRA nasce nell’Aprile 2018, voluta, fondata e costituita dal suo Direttore, il Professor Mario Biasio, Presidente dell’Associazione Culturale “Nuovi Amici del Jazz”, insieme ai colleghi professori: Stefano Solani, Angelo Rolando e Gabriele Artuso.

Grazie all’incontro decisivo e fattivo con la Sindaca di Vigliano Biellese: Cristina Vazzoler e con l’Amministrazione del Comune di Vigliano Biellese; alla giovane orchestra viene concesso il Teatro Erios (Ermanno Rivetti Opere Sociali) e così è stato possibile realizzare questo progetto musicale unico in Italia.

La EJJO ha già al suo attivo, in un solo anno di attività, alcune eccellenti realizzazioni concertistiche di grande successo di pubblico e di critica, una su tutte l’organizzazione e la realizzazione del concerto tenutosi il 27 ottobre 2018 presso il Teatro Erios di Vigliano Biellese. Ejjo ha suonato a fianco della prestigiosa Sant’Andreu Jazz Band di Barcellona diretta dal Maestro Joan Chamorro, che in tale occasione ha promosso il gemellaggio tra le due realtà giovanili.

Tali magici momenti si ripeteranno nella prima settimana di Settembre con la visita che l’Orchestra italiana ricambierà a Barcellona alla Sant’Andreu con la partecipazione ad una serie di eventi in diversi teatri catalani.

La EJJO è stata costituita con l’intento educativo di portare in evidenza sul palco davanti al pubblico, giovanissimi musicisti che suonano per i loro coetanei, richiamando e formando un nuovo pubblico. Gli adolescenti sono il pubblico del futuro e fornendo i giusti stimoli, avvicinandoli al mondo della musica, si forma una nuova e sana generazione.

Il progetto Erios non si ferma qui, ma prevede attività coinvolgenti ed intriganti nelle scuole, quali le presentazioni degli strumenti, animazioni musicali, seminari e workshop. Tutte queste attività prendono spunto e vigore dall’esistenza di una Scuola di Jazz orchestrale e individuale, che ha sede nella Villa Comotto a Vigliano Biellese, concessa dal Comune, che ha saputo riorganizzare il suo territorio dopo i fasti delle Filande di fine ‘800 e a poco a poco dismesse. Un territorio che si era inaridito socialmente e culturalmente ma che, proprio con la musica e la cultura,  ha riscoperto e sta riscoprendo valori umani e culturali che sembravano perduti.

Una iniziativa particolarmente riuscita è quella tenuta dal Maestro Stefano Solani sapiente cultore della ritmica orchestrale che nella Scuola Erios si occupa dei gruppi Combo, ovvero dei gruppi di solisti dell’orchestra che si esibiscono al di fuori del gruppo dei 25 facenti parte la Junior Jazz Orchestra.

Questa serie di iniziative cosi coordinate, rappresentano una vera e propria “filiera” che porta alla piena valorizzazione dei musicisti, dei territori e dei loro abitanti.

Le possibilità di sviluppo che, a diversi livelli di coinvolgimento organizzativo, permettono al territorio biellese di essere valorizzato; vanno da eventi di specializzazione culturale, sociale ed economica; a iniziative per lo sviluppo turistico, preziose come non mai per la sopravvivenza delle attività proprie del territorio e possono garantire, quando vengono coinvolti i Valori etici, umani e solidali: una vera ricchezza sociale. Quindi, largo alla Musica e al suo sviluppo.

L’organico musicale della EJJO è formato da 25 ragazzi e ragazze di età compresa tra i 7 e i 20 anni che si alternano per rispettare il classico organico delle Big Band d’oltreoceano: 5 sassofoni, 4 tromboni, 4 trombe e la ritmica formata da contrabbasso, pianoforte, e batteria.

La EJJO conta nel suo organico giovani talenti pluripremiati nei concorsi e vincitori di numerose borse di studio che costituiscono il prestigioso, unico, valore del gruppo.

Federico Volante è un valente batterista di soli 10 anni, premiato lo scorso 5 aprile con una borsa di studio al Festival Jazz Città di Mortara; con lui sono stati premiati anche Tommaso Profeta, promettente e talentuoso saxofonista jazz di 14 anni e il sedicenne Didier Yon, astro nascente del trombone jazz, che oltre alla borsa di studio Città di Mortara, si è aggiudicato, la scorsa estate, presso Umbria Jazz, una borsa di studio che gli permetterà di frequentare per 5 settimane il College musicale Berkeley di Boston vero tempio mondiale della musica jazz; la diciasettenne trombettista Camilla Rolando ha già affiancato noti musicisti di livello internazionale e è risultata vincitrice del premio Tiberio Nicola 2019 all’International Jazz Festival di La Spezia; Simone Locarni, pianista diciannovenne, sta raccogliendo numerosi consensi d esperti colleghi musicisti, dal pubblico e dalla critica; talento indiscusso, la sua breve carriera vanta numerosi concerti e  un prestigioso CD dedicato a Luigi Tenco, è reduce da un concerto a New York invitato dall’Istituto di Cultura Italiana a rappresentare l’Italia come miglior talento in occasione del “Italian Jazz Day”.

Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi