Cultura e Spettacoli In Primo Piano Savona

Successo per il savonese Raphael a “The Voice”

Ha superato le “blind” ed è entrato nel team di Gigi d’Alessio

C’è anche un po’ di Liguria nel talent di Raidue “The Voice”. Nella puntata di questa sera dedicata alle audizioni cosiddette “blind”, nelle quali i giudici ascoltano i cantanti eseguire un pezzo senza vederli, uno degli aspiranti concorrenti era savonese: Rapahael, 32 anni, di madre calabrese e padre nigeriano. Il cantante, che vive a Genova, ha eseguito
“With my own two hands” di Ben Harper, un pezzo Raggae che ha convinto i giudici i quali si sono girati dimostrando interesse all’esibizione del giovane talento. Raphael ha scelto di entrare nel team di Gigi D’Alessio.

Rapahel ha alle spalle una carriera artistica cominciata nel 2002 quando fondò la reggae band Eazy Skankers. 
Negli anni la formazione colleziona importanti apparizioni in festival come Rototom Sunsplash eArezzo Wave, centinaia di concerti e due album totalmente autoprodotti: “To The Foundation” registrato nel 2008 a Kingston, Jamaica, presso il leggendario Tuff Gong Studio e “Changes” (2011) registrato e mixato al Dub the demon studio di Madaski degli Africa Unite.

Sempre nello stesso periodo Raphael inizia a esibirsi anche in showcase, spesso con il sound genovese Groove Yard, nel 2014 parte il Mind Vs Heart Tour: più di 150 concerti in 15 paesi in tutta Europa e Sud America. Nel 2015Raphael è nella line up del “Better Run Riddim” prodotto dai Dub Inc insieme a nomi del calibro diKimany Marley e Morgan Heritage, è ospite nell’ultimo disco degli Africa Unite nel brano “Pure Music, Today”, e fa uscire il mixtape “Here Comes The Soundblaster” in combo con il sound tedesco Sentinel. Il tour estivo prevede decine di concerti in tutta Europa, e prestigiose aperture come quella a Manu Chao, davanti ai 40.000 presenti all’autodromo di Monza, o quella a Jimmy Cliffal Goa Boa di Genova.

Nel 2018 è tra i 69 finalisti per “Sanremo Giovani 2018” con il brano “Figli Delle Lacrime” scritto insieme a Zibba, pubblicato il 18 dicembre 2018 su tutte le piattaforme digitali.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *