Cronaca In Primo Piano Savona

Undici colpi di pistola contro l'auto di un ristoratore. Carabinieri arrestano due quarantenni

Savona. Tentata estorsione, porto abusivo di arma da fuoco e danneggiamento. Questi i reati di cui devono rispondere un italiano di 39 anni Andrea Riotto e un albanese di 40, Detjon Ramaj, arrestati in mattinata,dopo lunghe e attente indagini, dai carabinieri della compagnia di Savona. I due sarebbero i responsabili degli 11 colpi di pistola esplosi nottetempo, lo scorso novembre, in corso Mazzini ad Albisola, contro la vettura di un ristoratore di Albisola Superiore che subì danni al parabrezza e al finestrino anteriore del lato passeggero.
I militari durante le indagini hanno appurato la pericolosità dei due e il fatto che per l’attentato avessero utilizzato un arma di piccolo calibro.
Secondo le indagini l’albanese era un dipendente del ristoratore al quale non sarebbe stato rinnovato il contratto per motivi imprenditoriali. Di qui la pretesa di ricevere dal ristoratore 5 mila euro e il conseguente attentato. I carabinieri si dicono inoltre convinti che sia stato sventato un possibile tentativo di omicidio.