Attualità Finale Ligure

Il liceo Issel di Finale Ligure propone nuovo indirizzo in Scienze Applicate

Finale Ligure. Dall’anno scolastico 2019-2020 il liceo “Arturo Issel” di Finale Ligure intende ampliare l’offerta didattica con l’istituzione di un nuovo indirizzo in Scienze Applicate. L’iniziativa, promossa dal consiglio di istituto e dal collegio dei docenti del liceo, è stata approvata dall’amministrazione comunale di Finale Ligure, e potrà quindi proseguire l’iter di inserimento nel piano regionale di dimensionamento della rete scolastica.
Il liceo scientifico è da 50 anni presente all’“Issel” dal 1968 e vanta una consolidata tradizione, che aveva portato negli anni ’90 con l’attivazione del Piano Nazionale di Informatica. Attualmente la scuola è impegnata in una sperimentazione con l’offerta di un corso di liceo scientifico potenziato con laboratori e caratterizzato dalla marcata impronta scientifico-sperimentale. Si tratta di un corso che ha incontrato il gradimento dell’utenza registrando, per il terzo anno consecutivo, ben 37 domande di iscrizione con la necessità di riorientare verso altri indirizzi le richieste eccedenti.
Non esistono problemi strutturali in quanto l’attuale sede è stata completamente ristrutturata con la creazione di aule adeguatamente capienti e cablate, affiancate da moderni laboratori di informatica, fisica e chimica, di aula di disegno, laboratorio teatrale e di strumentazioni didattiche adeguate al nuovo indirizzo.
Quest’anno, inoltre, il liceo è stato ammesso ad un contributo europeo nell’ambito del progetto “Laboratori didattici innovativi” destinato all’allestimento di un laboratorio di Informatica mobile e per attrezzare i già esistenti laboratori di Fisica e Scienze con dispositivi multimediali per la diffusione in streaming delle esperienze realizzate. Inoltre è stato realizzato, con l’Istituto di Astrofisica di Torino e la Fondazione De Mari il “Progetto Prisma”, con l’installazione di una videocamera permanente connessa alla rete dell’istituto per consentire il monitoraggio della volta celeste ai fini della raccolta di dati utili allo studio delle traiettorie delle meteore.
Tutto questo supportato da un rilevante bacino d’utenza, compreso tra Borghetto Santo Spirito e Spotorno, con relativi entroterra. Il completamento dell’offerta formativa liceale (cinque corsi completi con l’aggiunta dell’indirizzo di Scienze Applicate), permetterebbe di consolidare gli iscritti con una previsione a regime di oltre 700 studenti.

Informazioni sull'autore del post