In Primo Piano Sport

Domani sarà il giorno del debutto assoluto in D dell'Albisola

Albisola. Un po’ di emozione ci sarà. Il debutto dell’Albisola per la prima volta nella sua storia in Serie D è senza dubbio un evento storico che corona un biennio di importanti successi iniziati con la vittoria del campionato di Promozione due stagioni fa. L’artefice di questo piccolo grande capolavoro è senza dubbio Giampiero Colla, astigiano doc, ma con aziende in francia. Colla ha portato il suo entusiasmo, la voglia e l’ambizione per dare la svolta ad un club che prima del suo arrivo non aveva mai militato in categorie di prestigio.
A distanza di due anni, il progetto si è compiuto e Albisola o, se si preferisce, le due Albissole possono adesso vantare una squadra a ottimi livelli, non eccelsi però. Perchè la Serie C è un obiettivo futuribile che il patron Colla vuole a tutti i costi raggiungere ma prima è necessaria una strutturazione del club che per prima cosa calzi con l’attuale realtà della D. La squadra messa a disposizione del nuovo tecnico Fabio Fossati (un esperto della categoria) è senza dubbio competitiva per disputare una buona stagione che potrebbe diventare ottima qualora si presentasse l’occasione di puntare in alto fin da subito. L’ultimo (quasi) acquisto, l’attaccante Carballo, potrebbe esserela ciliegina su una torta ben confezionata.
L’avversario che battezzerà il debuto albisolese è il S. Donato Tavarnelle, squadra toscana di Tavarnelle in provincia di Firenze è nata nel 2006 dalla fusione tra S. Donato e, appunto Tavarnelle, ed è da tre stagioni stabilmente in Serie D. La squadra gialloblu ha esordito in Coppa Italia battendo la Rignanese 2-1 giocando un buon calcio.
Mister Fossati inquadra così l’impegno: “Nell’ultima settimana abbiamo recuperato alcuni infortunati. Rientrano Cargiolli, Bennati, Piacentini e Coccolo. Saranno indisponibili Pasquino per squalifica, Calcagno, Caltabiano, Durante e Minutoli sono quelli indisponibili. Siamo comunque pronti, oggi dovremmo chiudere il discorso anche con Gulli a fronte di un momento in cui Caltabiano e Durante ci sono mancati dall’inizio perciò la società è stata brava a trovare un rinforzo. Attendiamo gli sviluppi del discorso sull’attaccante che si sta allenando con noi, ma i termini sono più lunghi. Partiamo consapevoli, concentranti e con tanto  entusiasmo. Speriamo di portare a casa qualcosa di positivo”.

Informazioni sull'autore del post