Albenga Attualità

Anta festeggia quattro mesi di vita, i volontari dalla parte degli animali

Albenga. “Siamo giunti a fine anno. Sembra ieri ed erano i primi di agosto quando ci siamo incontrati alle opere parrochiali di Albenga e dalle nostre idee è nata ANTA, associazione nazionale tutela ambientale delegazione Liguria. Abbiamo iniziato in 7, in tanti ci siamo ancora, qualcun altro si è perso nel tragitto, altri, tanti,si sono aggiunti strada facendo, altri nostro malgrado non ce la siamo sentita di accettarli tra di noi ed ora siamo qua, decisi e cocciuti come il primo giorno.
In questi 5 mesi tante cose sono successe, come il drammatico terremoto del 24 agosto che è stato la prova del 9 per noi. Il 26 eravamo già pronti a spedire nelle zone colpite,con l’aiuto di Alassio Ambiente e dell’ Associazione ambulanze veterinarie d’Italia un primo carico di generi di prima necessità. Via via altre iniziative hanno preso corpo: il corso per allievi guardie ecozoofile con 29 iscritti, il controllo del territorio comunale di Albenga per la continua repressione degli abbandoni di rifiuti, il doveroso pattuglianto dei territori comunali di Alassio e Albenga per la ricerca e relativa eliminazione di bocconi avvelenati, soccorso di animali feriti anche avvalendoci dell’aiuto di soci di altre associazioni, grazie all’impegno di alcune nostre volontarie è costante
l’opera di sensibilizzazione all’adozione e stallo di cani e gatti, conclusasi il più delle volte con l’adozione definitiva, numerosi controlli di possibili maltrattamenti anche con la fattiva presenza di un veterinario, il soccorso di animali di piccola taglia coinvolti nell’innondazione del 24 e 25 novembre, ricerca di cani smarriti ed infine ma non ultimo impegno la raccolta, il confenzionamento e la consegna sul posto di 43 pacchi natalizi ai bambini di Gualdo nelle Marche. Nel mentre grazie al comune di Albenga abbiamo avuto una sede. In queste ultime ore del 2016 ci sembra doveroso ringraziare TUTTI quelli che ci hanno aiutato,ma sono talmente tanti che ci è impossibile citarli uno per uno, ma loro sanno quant’è grande la nostra riconoscenza.
Contemporaneamente ringraziamo anche quelli che non credono in noi, chi ci ha osteggiato, forse deriso,ci sono stati comunque utili, per rafforzarci ed essere ancor più coesi e decisi.
Per il 2017 la idee sono tante, busseremo ancora a tante porte e la nostra presenza attiva sul territorio sarà incessante. BUON ANNO A TUTTI. ANTA C’È!”