Attualità Economia Vado Ligure

Tirreno Power, stamani manifestazione spontanea

Lavoratori della Tirreno Power di nuovo in piazza stamani.
Una manifestazione si sta svolgendo davanti ai cancelli della centrale termoelettrica chiusa ormai da due anni.
La manifestazione spontanea è stata posta in essere a seguito dell’esito tutt’altro che positivo del vertice di ieri in Prefettura tra azienda e sindacati.
Siamo stufi, non vediamo alcun tipo di prospettiva di futuro realizzabile per i nostri colleghi – dice Luca Porcile della Rsu – Non stiamo più parlando di ripartenza, ma solo di futuro per noi e le nostre famiglie. Alle domande precise sull’esistenza di un piano industriale e sulla sussistenza della copertura finanziaria per un ipotetico piano industriale ci sono stati come risposte due no. Sono due risposte particolarmente pesanti per noi, per le nostre famiglie e per i nostri colleghi dell’indotto. Ma anche per questo territorio, che credo che abbia bisogno di tutto tranne che della perdita di altri posti di lavoro”.
Gli fa eco Maurizio Perozzi della RSU: “L’azienda ha detto che per il momento non ha intenzione di stilare un piano e non si sa se da qua a giugno lo stenderà. Nel frattempo le persone sono disperate e non sanno come fare. Perché gli ammortizzatori sociali stanno scadendo e perché siamo di fronte alla devastazione sociale per quanto riguarda l’occupazione, la desertificazione industriale e nessuno ha interesse a portare avanti un progetto nella nostra regione”.
Dall’assemblea dei lavoratori di ieri pomeriggio è venuto fuori che i lavoratori hanno dato mandato alla RSU di indire lo sciopero e fermare gli impianti compreso lo sciopero dello straordinario da svolgere per le azioni di manutenzione di fermata programmata.

Informazioni sull'autore del post