Alassio Attualità

Dubbi e sconforto per la mancanza di un centro di primo soccorso ad Alassio

Alassio. Sempre più spesso sulle pagine dei social compaiono gli sfoghi delle persone che, vivendo in una località ne evidenziano le carenze stuzzicando anche l’opinione pubblica ad esprimersi di conseguenza. E’ il caso comparso in questi giorni su Facebook che mette in evidenza, per quanto riguarda la città di Alassio, le difficoltà a gestire le criticità sul territorio soprattutto per casi di emergenza sanitaria.
“Alassio ha 11mila abitanti – scrive un utente – nella stagione estiva le presenze si moltiplicano a dismisura ma, a quanto pare ciò non è sufficiente per giustificare, come dovrebbe, la nascita di un centro di primo soccorso, e tutto diventa ingestibile“. La signora prosegue affermando di “essere molto sfiduciata e pessimista” e di confidare solamente nella speranza che nulla di grave possa accadere. Lo “sfogo” ha innescato molti commenti che per lo più sono andati a sottolineare la difficoltà, visti i tagli alla sanità a risolvere temi importanti e scottanti come questo. In particolare però, è da evidenziare la risposta di una volontaria della Croce Rossa che ha assicurato quanto la presenza del soccorso sul territorio, grazie soprattutto alla presenza di diversi volontari che vi operano, sia garantita. “Operiamo al meglio su questo territorio garantendo ogni possibile trasporto verso il nosocomio albenganese, il più vicino alla zona alassina, e questo dovrebbe far si che gli alassini possano dormire sonni tranquilli“.
Il tema è scottante e merita sicuramente un approfondimento con le parti interessate.

Informazioni sull'autore del post