Cultura e Spettacoli Savona

Savona, grande festa al “Chiabrera” per i 100 anni de “A Campanassa”

La Platea del Teatro Chiabrera al gran completo, la balconata, i palchi e la galleria tutti occupati, le note della Fanfara del terzo Reggimento Carabinieri “Lombardia” che suonano magistralmente l’inno d’Italia.

“Una serata in una sola immagine. Le note avvolgono tutti in ogni parte e la splendida voce della cantante Danila Satragno esalta la sensazione di essere presenti a un momento davvero importante e storico per la Città di Savona. Buon compleanno A Campanassa”

Dopo la festa del 14 Maggio 2024 nelle sale della torre del Brandale, con l’annullo filatelico e il taglio del grande gobeletto (dolce della tradizione) assieme ai i Savonesi, il concerto di questa sera ha rappresentato un altro evento che il Presidente Dante Mirenghi ha fortemente voluto.

“Una collaborazione con l’Arma che ha trovato nella Fanfara dei Carabinieri una risposta pronta e propositiva per festeggiare il prestigioso compleanno di questa Associazione. Grande soddisfazione di tutto il Consiglio Grande a cui ha dato voce il ‘Maestro Anziano’ che ha ribadito, visibilmente emozionato sul palco, come i valori dei Padri Fondatori sono stati degnamente onorati e celebrati, vivi e presenti in tutte le manifestazioni fino ad ora fatte e in quelle che ancora si stanno organizzando” proseguono.

Concetti confermati anche dal Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri il Colonnello Vincenzo Barbanera, che ha sottolineato lo stretto legame tra l’Arma dei Carabinieri e la “A Campanassa” e quindi con la città di Savona.

“Un feeling – ha continuato – che probabilmente nasce dall’impegno delle nostre Organizzazioni a voler trarre dal passato la forza per guardare al futuro valorizzando tradizioni e costumi che per entrambe affondano le radici nella storia. Valori che vogliamo trasmettere non solo alle future generazioni ma, molto più concretamente, a coloro che vivono il presente”.

Il Sindaco di Savona Marco Russo ha evidenziato come la candidatura della città a Capitale italiana della cultura rappresenta un percorso che permetterà di attivare processi virtuosi e ambiziosi, per Savona e per i savonesi.

“Insieme possiamo progettare un nuovo modello di futuro. Un futuro che guarda alla storia passata grazie anche a realtà come quella della A Campanassa e assieme alle quali si può costruire un nuovo progetto socio-culturale di sviluppo territoriale volto a ridefinire l’identità di Savona” concludono da “A Campanassa”

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *