Savona Sport

Savona, torna il Palio dei Quartieri

Sabato 18 maggio dalle 9,30 a Savona nello specchio acqueo del porto,
davanti alle sedi della Canottieri Sabazia e della Sezione di Savona della Lega Navale Italiana, in lungomare Matteotti, organizzatori dell’evento, avrà luogo la 14esima Festa del Mare.

Oltre alle gare del campionato regionale di canoa velocità e di canottaggio, alle esibizioni di SUP e canoa polinesiana, quest’anno tornerà ad arricchire la manifestazione, dopo più di 10 anni, il Palio dei Quartieri.
Il primo Palio cittadino risale al 1975, quando al largo delle Fornaci abili rematori si sfidavano in una gara di gozzi, sport tipico del nostro territorio. Dal 2010, anno dell’ultimo palio, la tradizione savonese è stata discontinuata, ma da quest’anno, grazie al patrocinio del Comune di Savona, a Fondazione De Mari e all’impegno di soci e volontari delle associazioni marinare della nostra città, coordinate dalla Canottieri Sabazia e dalla Lega Navale, sarà possibile ammirare nuovamente
questa celebre sfida.
“Siamo davvero soddisfatti dell’evento – affermano gli assessori Gabriella Branca e Riccardo Viaggi che stanno coordinando le politiche per i Quartieri – perchè la manifestazione ha voluto coinvolgere le comunità dei diversi quartieri di Savona che hanno aderito con entusiasmo, costituendo gli equipaggi ed allenandosi con scrupolo per partecipare a questo Palio: è un’ulteriore segno che le persone vogliono realizzare progetti che sottolineano le identità territoriali e allo stesso tempo rafforzano la coesione”.

Protagonisti del Palio saranno infatti i quartieri di A Ciann-a (Villapiana), De là dau sciümme (Santa Rita), Furnaxi (Fornaci), Lavagneòa (Lavagnola), Lêze (Legino), U mêu (Centro), U sperun (Valloria e Villetta) e Zinoua (Zinola), che hanno accettato la sfida e competeranno in una gara di dragon boat e, i più esperti, anche in una tradizionale gara di gozzi.
“Il palio – è il commento dell’Assessore allo Sport Francesco Rossello – riporta a Savona un’antica tradizione dopo alcuni anni di stop. È il segno della vitalità della città che, mentre si interroga su quale sarà la sua identità futura, non dimentica le proprie radici. Da questo punto di vista è un bellissimo segnale l’entusiasmo con il quale tutti i quartieri hanno aderito all’iniziativa, grazie al prezioso coordinamento dell’inesauribile Ruggero De Gregori, vera anima dell’iniziativa.

Quest’anno doveva essere un test con l’obiettivo di cominciare a coinvolgere 2 o 3 quartieri e decidere se proseguire il prossimo anno. Grazie a questa adesione e a questo entusiasmo possiamo già ritenere ampiamente superato il test prima ancora dello svolgimento del palio”.
Durante la presentazione dell’evento, che si è tenuta questo pomeriggio alle ore 17 presso la Sala Consiliare del Comune di Savona i partecipanti alle varie gare hanno ricevuto la divisa recante lo stemma del proprio quartiere.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *