Cronaca Finale Ligure

Finale Ligure, aveva trasformato la casa in una base di spaccio: arrestato ecuadoriano di 32 anni

Aveva trasformato la propria abitazione come base di spaccio.

Dopo alcuni giorni di indagini da parte del Nucleo Sicurezza Urbana, dei Comandi di Polizia Locale di Finale Ligure, Savona e Loano hanno arrestato un 32enne di origini ecuadoriane. L’uomo è stato fermato dopo numerosi appostamenti da parte degli agenti nei pressi del suo domicilio fino a sorprendere una classica azione di cessione di droga. Dopo un contatto telefonico l’acquirente si presentava presso l’uscio dell’abitazione, ubicato in una zona appartata della cittadina rivierasca, e lì rapidamente avveniva lo scambio denaro-sostanza, dopodiché la porta si richiudeva immediatamente.

Non però questa volta, quando i poliziotti hanno dapprima fermato l’acquirente poco distante dalla casa e poi hanno atteso che il pusher uscisse a sua volta per recarsi al lavoro, contestandogli l’episodio di spaccio.

Il giovane a quel punto ha ammesso la propria responsabilità e così gli agenti, con l’ausilio del cane antidroga Lupo, hanno proceduto alla perquisizione del suo domicilio e personale, rinvenendo complessivamente 10 dosi di eroina già confezionata in palline di naylon termosaldate, oltre al quantitativo della medesima sostanza sequestrato in strada all’acquirente. Oltre alla droga sono stati posti sotto sequestro un bilancino di precisione, un telefono cellulare e circa 700 euro in parte occultati sotto una tovaglia, quale presunto provento dell’attività di spaccio.

A questo punto per L.A.H.A. sono scattate le manette e una denuncia per spaccio di eroina. In attesa dei termini richiesti dalla difesa il giudice ha disposto per l’arrestato l’obbligo di firma davanti alla polizia giudiziaria.

Il compratore della sostanza sarà invece segnalato alla Prefettura UTG di Savona quale consumatore di sostanze stupefacenti per l’applicazione delle misure amministrative previste dalla legge.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *