Cronaca Genova In Primo Piano

Genova, proseguono le operazioni di messa in sicurezza della frana di Via Posalunga

Riceviamo e pubblichiamo:

“L’Agenzia del Demanio è vicina agli abitanti degli edifici rimasti coinvolti nella frana dei terreni adiacenti a via Posalunga, che sono stati costretti a lasciare temporaneamente le proprie case, ed è impegnata a ripristinare l’accesso agli edifici in sicurezza affinché tutti gli inquilini possano rientrare nel più breve tempo possibile nelle loro abitazioni.

L’Agenzia, pur non ritenendosi responsabile o corresponsabile delle cause dell’evento franoso, considerato il pericolo per la pubblica e privata incolumità, è intervenuta immediatamente assicurando priorità assoluta nell’individuazione di soluzioni per scongiurare l’aggravarsi della situazione e per consentire agli inquilini di rientrare presso le proprie abitazioni. Il primo intervento è stato quello di realizzare un camminamento sicuro, concordato con i Vigili del Fuoco, per consentire l’accesso al civico 46A. L’accesso al civico 46 verrà invece realizzato aprendo un varco in un box condominiale collegato all’androne del palazzo.

La ditta incaricata, alla quale sono stati affidati i lavori in somma urgenza, con la supervisione della Direzione Territoriale Liguria dell’Agenzia del Demanio, proseguirà negli interventi affinché tutto il fronte sia messo in sicurezza il più celermente possibile, eliminando ogni eventuale fonte di ulteriore pericolo.

L’Agenzia del Demanio precisa che è in corso un contenzioso attraverso l’Avvocatura Distrettuale dello Stato, per la determinazione della proprietà delle aree coinvolte, derivate dal trasferimento unilaterale per “rinuncia abdicativa” da parte della cooperativa che ha curato l’edificazione dei vicini edifici”.

 

Aggiornamento al 28 dicembre

Il 23 dicembre il Comune di Genova – Ufficio Pubblica incolumità – ha comunicato alla Direzione Territoriale Liguria dell’Agenzia del Demanio di aver interdetto tre unità immobiliari a causa di un fenomeno franoso con distacco di materiale lapideo proveniente dal terreno soprastante il condominio di via Posalunga civ 46. L’Agenzia, dopo un primo sopralluogo, ha prontamente affidato in somma urgenza alla ditta specializzata “CPC s.r.l.” la messa in sicurezza del fronte di frana.

Il 24 dicembre alle ore 7 si è verificato un ulteriore importante distacco dal medesimo fronte di frana, che ha coinvolto gli edifici ai civici 46 e 46A, impedendone gli accessi in sicurezza. Nella stessa giornata sono iniziati i lavori da parte della ditta incaricata, con il supporto e il coordinamento dei Vigili del Fuoco, che hanno portato alla realizzazione di una paratia di sicurezza per consentire il rientro nelle abitazioni della maggior parte degli abitanti del civico 46.

Il 27 dicembre, accertata la stabilità del fronte, i tecnici incaricati tra cui geologi e rocciatori esperti, hanno raggiunto la sommità del fronte franoso e hanno provveduto a pulire, disboscare e disgaggiare la porzione di terreno interessata dal dissesto. Tali operazioni hanno consentito di mitigare il pericolo e di valutare al meglio le opere che dovranno essere progettate e realizzate al fine di ripristinare le condizioni di sicurezza dell’area.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *