Cultura e Spettacoli Savona

Savona, Un presepe che profuma di tradizione e fede quello che vi attende nella chiesetta di Santa Lucia

Sulla scia del grandissimo successo di consensi e di presenze (oltre le 7000) riscosso in occasione della Festa di Santa Lucia, la Confraternita dei S.S. Agostino e Monica con in testa il Priore cav. Roberto Pizzorno di buona lena ed in tempi record ha provveduto ad allestire un presepe, reso magico sia dalla suggestione del luogo, tanto caro ai savonesi, sia per le statuine d’epoca che lo compongono. Verrà inaugurato ufficialmente oggi pomeriggio, giovedì15 dicembre 2022 alle ore 16.00 e sarà possibile visitarlo fino all’Epifania tutti i giovedì e sabato dalle 16.00 alle 18.00. Sarà l’occasione per trovare un momento di riflessione e preghiera oltre che godere delle bellezze artistiche custodite nell’Oratorio.  Il presepe, o presepio, è una rappresentazione della nascita di Gesù, che ha origine da tradizioni tardo antiche e medievali; l’usanza, inizialmente italiana, di allestire il presepio in casa nel periodo natalizio è diffusa oggi in tutti i paesi cattolici del mondo. Le fonti per la sua raffigurazione sono i 180 versetti dei Vangeli di Matteo e di Luca, cosiddetti “dell’infanzia”, che riportano la nascita di Gesù avvenuta al tempo di re Erode, a Betlemme di Giudea, piccola borgata ma sin da allora nobile, perché aveva dato i natali al re Davide. Molti elementi del presepe, però, derivano dai Vangeli apocrifi e da altre tradizioni, come il Protovangelo di Giacomo e leggende successive. Il presepe tradizionale è una complessa composizione plastica della Natività di Gesù Cristo, allestita durante il periodo natalizio; vi sono presenti statue formate di materiali vari e disposte in un ambiente ricostruito in modo realistico. Vi compaiono tutti i personaggi e i luoghi della tradizione: la grotta o la capanna, la mangiatoia dove è posto Gesù Bambino, i due genitori, Giuseppe e Maria, i Magi, i pastori, le pecore, il bue e l’asinello e gli angeli. La statuina di Gesù Bambino viene collocata nella mangiatoia alla mezzanotte tra il 24 e il 25 dicembre, mentre le figure dei Magi vengono avvicinate ad adorare Gesù nel giorno dell’Epifania. Lo sfondo può raffigurare il cielo stellato oppure può essere uno scenario paesaggistico. A volte le varie tradizioni locali prevedono ulteriori personaggi. Per tradizione, il presepe si mantiene fino al giorno dell’Epifania, quando si mettono le statuine dei Re Magi di fronte alla Sacra Famiglia, o anche sino al giorno della Candelora, sia in Italia che in altri paesi.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *