Politica Varazze

Varazze, avviata l’istruttoria per la valutazione della proposta di project financing presentata da Lusben per la riqualificazione degli ex Cantieri Baglietto

L’Amministrazione di Varazze ha avviato l’istruttoria per la valutazione della proposta di finanza di progetto (project financing) presentata da Lusben Varazze srl per la riqualificazione e valorizzazione del compendio immobiliare ex Cantieri Baglietto.

Con delibera della Giunta comunale, infatti, l’Amministrazione ha preso atto della proposta presentata ritenendola meritevole di considerazione in quanto la stessa risponde agli atti di pianificazione approvati oltre ad essere conforme allo studio di fattibilità messo a disposizione dall’Agenzia del Demanio al momento del trasferimento del bene al Comune di Varazze tramite il federalismo demaniale.

La proposta presentata – afferma il Sindaco Pierfederici Luigi – si incastona nella progettualità del distretto di trasformazione T1 che oggi sta vedendo il suo sviluppo grazie alle opere in corso. Infatti si sta concretizzando la realizzazione del sub distretto T1C, con l’intervento edilizio oggi in fase di esecuzione, del sub distretto T1 A1, ovvero una prima parte di opere sul sedime ex campo sportivo, e la realizzazione della Caserma dei Vigili del fuoco sul distretto T1E. Sempre del distretto T1E fa parte il compendio immobiliare ex Cantieri Baglietto che, grazie alla proposta presentata, potrà vederne la riqualificazione ovviamente se l’iter amministrativo ed esecutivo giungerà  a termine, come indubbiamente è auspicabile. Per arrivare a ciò, infatti, si seguirà l’iter della finanza di progetto, ovvero quello del partenariato pubblico-privato, che prevede dei passaggi obbligati e non del tutto banali dal  punto di vista amministrativo”.

Il progetto – interviene il Vicesindaco ed Assessore all’urbanistica Filippo Piacentini – prevede opere di riqualificazione urbana quali il completamento della demolizione dei fabbricati del compendio ex Baglietto, la realizzazione di un unico capannone industriale in sostituzione dei tre attualmente esistenti ma di volumetrie complessivamente inferiori e la realizzazione di un volume a livello del piazzale ad uso cantieristico sormontato da due fabbricati contenenti uno uffici destinati alla cantieristica ed uno a destinazione pubblica. È previsto, inoltre, il collegamento dell’area portuale con la passeggiata a mare parallelamente alla via Aurelia con realizzazione di verde pubblico e l’adeguamento del Rio Rianello nel tratto tra piazza XXIV Maggio e lo sbocco a mare all’interno della darsena del cantiere”.

 Oltre alla riqualificazione urbana dell’area, e dei fabbricati comunali, che tra opere strettamente legate alla cantieristica e di interesse pubblico vale 7.390.000 euro circa, con questa operazione si raggiungeranno altri 3 obbiettivi fondamentali per lo sviluppo della città. Il primo importantissimo è la messa in sicurezza dal punto di vista idraulico di una ulteriore porzione di città, il secondo è il mantenimento e l’incremento di posti di lavoro legati alla nautica ed infine il completamento di un altro tassello di riqualificazione complessiva del distretto che ricordiamo essere la porta di ponente della città. L’Amministrazione ha quindi avviato la valutazione della proposta che auspico sia il più veloce possibile anche se, ricordo, proprio per sua natura, non essere semplice dal punto di vista amministrativo prevedendo, oltre a diverse fasi interlocutorie, una procedura di evidenza pubblica prima dell’assegnazione definitiva al soggetto attuatore – conclude il Sindaco Luigi Pierfederici”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *