Politica Savona

CGIL: “Tutti a Roma per gridare: Ascoltateci”

“Tutti pronti per una pacifica invasione della Capitale a un anno dall’assalto fascista alla sede nazionale della Cgil. Il ricordo di quelle ore terribili sarà l’occasione per una grande manifestazione di proposta in cui il sindacato di Corso d’Italia presenterà dieci idee perché il lavoro torni al centro delle prospettive. Da tutti i territori pronti treni speciali e pullman per permettere a iscritte e iscritti di raggiungere Roma e partecipare domani al corteo che partirà alle 13 a Piazza della Repubblica”: Lo ha reso noto Andrea Pasa, segretario CGIL Savona.

“Da Savona siamo partiti in centinaia , Lavoratrici, lavoratori, pensionati e disoccupati in treno abbiamo raggiunto la capitale
per chiedere lavoro, diritti e misure a sostegno dei più fragili. Tra le principali richieste rivolte al Governo e alle imprese quelle di aumentare salari e pensioni per combattere l’inflazione, fissare un tetto alle bollette e introdurre il salario minimo legato ai contratti nazionali di lavoro. Per la Cgil bisogna dire basta alla precarietà, anche superando il jobs act, ridare dignità al lavoro e rinnovare i contratti garantendo salute e sicurezza”, ha proseguito.

“Siamo contrari alla flat tax perché favorisce le fasce più abbienti e penalizza chi ha i redditi più bassi – siamo invece per combattere seriamente l’evasione e l’elusione fiscale che sottraggono importanti risorse al sistema paese”. La Cgil chiede che siano tassati gli extraprofitti – quelli che le imprese energetiche hanno ottenuto dal caro energia – e che siano redistribuiti ai redditi da lavoro e alle pensioni più basse. Con le risorse così ottenute si potrebbe pensare a uno stato sociale migliore con al primo posto una sanità pubblica davvero per tutti, misure a sostegno della lotta alla povertà, come il reddito di cittadinanza opportunamente corretto per la parte che riguarda il lavoro, politiche inclusive, piena integrazione e diritti civili per i cittadini migranti”, ha concluso Pasa

 

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *