Cronaca In Primo Piano

E’ morto lo scienziato Luc Montagnier premio Nobel per la Medicina: punto di riferimento per i no vax, scoprì il virus dell’ HIV

La scienza piange la morte del biologo premio Nobel, Luc Montagnier. Aveva 89 anni. Fu direttore emerito del Centre national de la recherche scientifique e dell’Unità di Oncologia Virale dell’Istituto Pasteur di Parigi dove nel 1983 assieme a Françoise Barré-Sinoussi ha scoperto il virus HIV: tale traguardo scientifico valse ai due il Premio Nobel per la medicina 2008. Negli anni Montagnier ha promosso una varietà di teorie riguardo all’AIDS, alla cosiddetta memoria dell’acqua  e ai vaccini; durante la pandemia di COVID-19 ha sostenuto diverse teorie del complotto riguardo all’origine, alla diffusione e alla prevenzione del virus SARS-CoV-2, non dimostrate oppure ampiamente confutate. Nel corso degli anni Montagnier è stato duramente criticato dalla comunità scientifica, tra cui decine di altri premi Nobel, ed è stato accusato di far leva sull’aver ricevuto tale riconoscimento per diffondere messaggi errati dal punto di vista scientifico.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *