Cultura e Spettacoli Genova

Genova, fino ad oggi in Piazza Matteotti c’è “Bonjour Provence et la France”

E’ visitabile fino ad oggi la 18esima edizione di “Bonjour Provence et la France”, la manifestazione promossa dalla Camera di Commercio Italiana per la Francia di Marsiglia, dal Dipartimento delle Bouches-du-Rhône (area della Provenza francese), in collaborazione con il Comune di Genova, la Città Metropolitana di Genova e la Camera di Commercio di Genova.

Fino a lunedì 18 ottobre genovesi e turisti potranno conoscere e apprezzare i prodotti e le offerte turistiche francesi, in particolare provenzali, grazie alla manifestazione “Bonjour Provence et la France”.

“Bonjour Provence et la France” è una vetrina importante per tutti i prodotti artigianali di eccellenza e per le specialità francesi, con un focus su quelle provenzali che saranno all’onore in piazza Matteotti, una delle piazze più belle e caratteristiche di Genova. Come di consuetudine il partner principale dell’evento sarà il Dipartimento delle Bouches-du-Rhône, nell’ambito dell’accordo di cooperazione bilaterale con le collettività genovesi siglato nel 2017.

L’evento si colloca tra gli assi di collaborazione stilati nella nuova Convenzione di cooperazione decentralizzata che vede protagonisti il Dipartimento delle Bouches du Rhône, il Comune di Genova e la Città metropolitana di Genova.

Massimo Giacchetta, consigliere della Camera di Commercio di Genova , ha posto l’accento sull’importanza di questa manifestazione come: “occasione per realizzare altre sinergie con i nostri vicini di regione: vorremmo costruire con loro una economia del mare e delle politiche di preservazione del territorio, soprattutto per quanto riguarda lo sviluppo e la valorizzazione dei territori dell’entroterra.

Questo significa creare una strategia comune delle città portuali del Mediterraneo per un futuro economico e sociale sostenibile: questa è la politica dell’Unione europea e noi dobbiamo lavorare per attuarla e, per quanto riguarda la valorizzazione dei territori, costruire una rete per la prevenzione degli incendi e pensare a delle economie basate su piccole e medie aziende artigianali, agricole e commerciali. L’occasione di incontro di questi giorni va colta per organizzare un tavolo tecnico su questi temi per rivederci l’anno prossimo e ragionare su ipotesi progettuali”

Nell’ottica bilaterale, il territorio di Genova è stata ospite d’onore del Padiglione Italia durante la Fiera Internazionale di Marsiglia (dal 24 settembre al 4 ottobre), e in reciprocità la valorizzazione del Dipartimento delle Bouches-du-Rhône avverrà in occasione dell’evento genovese.

“Voglio ringraziare la delegazione genovese che è venuta nelle Bouches du Rhone in occasione dell’inaugurazione del “padiglione italia” alla fiera di Marsiglia – ha detto Anne Rudisuhli, consigliera delegata agli Affari Europei, Provincia delle Bocche del Rodano- .  Abbiamo questa caratteristica comune di amicizia e solidarietà, proprio come gli eventi che sono susseguiti alla tragedia del 14 agosto 2018: il Dipartimento aveva l’ambizione di essere al fianco degli italiani nel solo spirito di solidarietà. Solo due anni dopo la tragedia, spinti da una resilienza senza cedimenti, è stato inaugurato il nuovo ponte. Per questo vi siete elevati al vertice dell’esemplarità e vi faccio i complimenti a nome della nostra collettività. Questa resilienza, questo spirito italiano fa del vostro popolo un riferimento nel nostro territorio. Vogliamo prendere ispirazione, costruire una solidarietà europea e dare risposte comuni nell’ambito delle nostre competenze.

Credo che « Bonjour Provence” – ha concluso Anne Rudisuhli, che racchiude interessi economici, commerciali e turistici,  saprà far rivivere la convivialità di questo grande appuntamento che ci ha tanto animato prima della crisi sanitaria. Queste manifestazioni hanno saputo distinguersi nel corso degli anni come delle belle giornate di convivialità e scambi. Dobbiamo andarne fieri”. 

Prodotti tipici provenzali, con una serie di novità rispetto alla scorsa edizione, saranno promossi tra la ventina di espositori francesi presenti: saponi profumati e sacchetti di lavanda, frutta candita, formaggi e salumi, biscotti e torroncini, vini e champagne, foie gras, oli essenziali, candele, biancheria per la casa, decorazioni floreali, sculture, quadri e molto altro.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *