Politica

Manifestazioni “No Green Pass”, Ghini (UIL): “Intervenire per stabilire quali siano i limiti entro i quali è possibile trasformare una manifestazione in una gazzarra pericolosa”

Il segretario generale Uil Liguria Mario Ghini, attacca: “Anche questa volta alcuni no green pass, forti della loro bislacca idea di democrazia, hanno rivolto insulti violenti e sessisti ad una giornalista precaria durante la manifestazione di ieri a Genova ed hanno tirato con sdegno delle monetine a un video operatore Rai”.

“Al netto delle motivazioni che hanno portato in piazza migliaia di manifestanti, questa deriva violenta e populista ci preoccupa perché mette a serio rischio la salute e la sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori dell’informazione intenti a svolgere il loro lavoro”.

“Occorre intervenire in fretta per stabilire quali siano i limiti entro i quali è possibile trasformare una libera manifestazione in una gazzarra pericolosa senza capo né coda che confonde i diritti e i doveri delle persone con un circo inaccettabile”.

One Reply to “Manifestazioni “No Green Pass”, Ghini (UIL): “Intervenire per stabilire quali siano i limiti entro i quali è possibile trasformare una manifestazione in una gazzarra pericolosa”

  1. Schierati oggi, schierati domani… Menti oggi, menti domani… poi ti tirano le monetine. Lasciamo perdere che sia “educato” o meno, sembra tanto strano? E’ meglio tirare le monetine, e finisce lì, o sparare menzogne sulla folla, creando conseguenze di onda lunga dall’esito ben più grave?

    Non atteggiatevi a verginelle, che non lo siete.
    E i sindacati con voi: non mi risultano scioperi contro le angherie imposte ai lavoratori nel nome di questa cosiddetta “pandemia” e della conseguente cosiddetta “emergenza”. Pure i sindacati evitino di atteggiarsi a verginelle, che ANCHE il mestiere delle loro dirigenze è tra i più vecchi del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *