Agenda Cultura e Spettacoli Savona

“Savona racconta il Medioevo”, due appuntamenti a distanza nel fine settimana

“Savona racconta il Medioevo”, il convegno annuale dell’Associazione Culturale “Gli Aleramici”, arriva quest’anno alla sua IV edizione, e per la prima volta viene realizzato a distanza.

Con il patrocinio della Regione Liguria, della Provincia di Savona e del comune di Savona e dello CSEN, l’edizione di quest’anno si presenta in una veste completamente rivisitata e ridimensionata, per venire incontro alle esigenze di un periodo travagliato come quello che stiamo vivendo, e si propone al pubblico in modalità remota.

“Savona racconta il Medioevo” si propone con due interventi, rispettivamente nelle giornate di sabato 15 e domenica 16 maggio, a partire dalle ore 15:00, trasmessi in diretta sui canali web del Gruppo Storico “La Medioevale”: sito internet, pagina Facebook e canale YouTube.

Aderente anche quest’anno alla collaudata formula del passato, il convegno propone momenti di divulgazione storica e artistica alla portata di tutti, con un occhio di riguardo alla storia locale: non solo storia per esperti e addetti ai lavori, ma raccontata per incontrare il grande pubblico.

La giornata di sabato 15 vedrà l’intervento dell’archeologa Nefer Valentina Ricotta, che ci condurrà alla scoperta dei segreti di San Paragorio di Noli, autentica gemma dell’architettura romanica, tra le più caratteristiche del medioevo ligure, con una presentazione intitolata “San Paragorio di Noli. Cattedrale foris porta”

Domenica 16 sarà invece la volta di Carmelo Prestipino, vicepresidente della Società Savonese di Storia Patria e presidente della Sezione Valbormida dell’Istituto Internazionale Studi Liguri, che a seguito dalla recente pubblicazione del suo saggio “Pellegrini e pellegrinaggi. Chiese e santuari, ospedali e ponti sui cammini del savonese”, ci accompagnerà lungo il cammino più diffuso e più sentito dall’uomo medievale. Di più! Lungo il cammino più sentito e sofferto dall’uomo medievale… di passaggio per Savona! Da qui il titolo del suo intervento: “Savona, porto di pellegrini”.

Ma non si tratterà di una semplice esposizione: proprio come per il convegno “Tempi di peste e di pandemia”, realizzato dalla stessa associazione lo scorso anno, anche per “Savona racconta il Medioevo” si è provveduto a lasciare ampio spazio al dibattito e al confronto. Gli ascoltatori infatti potranno utilizzare gli stessi canali di trasmissione (Facebook o youtube) per commentare gli interventi, rivolgere domande, perplessità o osservazioni, e a queste gli stessi relatori potranno rispondere in diretta, mantenendo –anche a distanza- il dialogo con gli spettatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *