Cultura e Spettacoli La Spezia e provincia

“Banksy Senza Confini” : alla Cittadella l’esposizione riapre alle visite guidate per gli studenti

Visite guidate per gruppi scolastici e un percorso educativo rivolto specificatamente a persone con disturbi dello spettro autistico.
“EARLY ARTIST KNOWN AS BANKSY 2002 2007 prints selection” , la mostra dedicata al grande artista che incarna la miglior evoluzione della Pop Art originaria globale, che dopo la riapertura è tornata a entusiasmare pubblico e cittadini, si arricchisce di nuove opportunità dedicate a studenti e a persone con bisogni speciali.
Infatti, con deliberazione n. 95 la Giunta comunale, su proposta del sindaco e assessore al marketing territoriale e cultura Cristina Ponzanelli, ha approvato il progetto “BANKSY SENZA CONFINI” che si incentra da un lato sulla proposta di visite guidate per gruppi scolastici, e dall’altro sulla realizzazione di un percorso educativo rivolto specificamente a persone affette da disturbi dello spettro autistico.
Il progetto, presentato dalla cooperativa Earth, apre quindi l’esposizione a una migliore fruibilità da parte dei ragazzi delle scuole del territorio grazie alle visite guidate, da cui possono nascere stimoli per una conversazione o un’attività di gruppo capaci di trasformare l’incontro con l’arte in occasione per riflettere e recepire il messaggio che veicola attraverso le sue opere.
A questa opportunità per i più giovani l’Amministrazione comunale ha voluto affiancare un percorso dedicandolo alle persone con disturbi dello spettro autistico: un progetto di inclusione culturale e sociale che, oltre a sensibilizzare la cittadinanza al tema dell’autismo, rivolge l’attenzione alla valorizzazione delle potenzialità creative delle persone con disturbi autistici.
“BANKSY SENZA CONFINI” , prenderà il via dalla prossima settimana ed è un progetto seguito da Virgina Galli e Giulia Simonetti educatrice museale specializzata nell’ambito dell’accessibilità museale per persone affette da disabilità.
Dopo la visita guidata alla mostra, i partecipanti saranno guidati attraverso attività specifiche connesse alle sfere emotive, corporee e sensoriali, che permetteranno loro di sperimentare lo spazio espositivo come un’esperienza di socialità, di benessere e di relazione.
Il progetto ha raccolto l’adesione di associazioni e centri specializzati della Provincia della Spezia: A.N.G.S.A Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici; Centro Diurno Gabbianella; Nessuno escluso – UISP Nuoto Val di Magra; Associazione Voce ai diritti.
“L’accessibilità fisica, sensoriale e culturale è un requisito imprescindibile per rendere pienamente fruibili i luoghi della cultura a tutti i visitatori e i fruitori del patrimonio storico artistico- dichiara il sindaco Cristina Ponzanelli-. L’occasione data da un artista internazionale come Banksy è ideale per un primo passo verso una progettazione a tutto tondo nell’ambito dell’accessibilità museale. L’efficacia comunicativa di Banksy, infatti, sta nella comprensibilità e nella forza esplicita dei suoi lavori, che sono capaci di parlare a tutti.
La comunicazione universale e l’accessibilità del messaggio, concetti chiave dell’opera dello street artist, sono alla base del progetto Banksy Senza Confini, che intende garantire a tutti la fruizione delle opere esposte”.Il tutto, ovviamente, avverrà nel rigoroso rispetto delle disposizione anti-contagio e delle regole del distanziamento e del contingentamento. Infine si ricorda che la mostra di Banksy presso la Fortezza Firmafede resterà aperta fino al 6 giugno 2021 con orario al pubblico prolungato tutti i giorni dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *