Politica

Vaccarezza (Cambiamo!) alla manifestazione degli operatori sciistici: “Importante essere qui”

“Cuneo, Corso Dante, sede provinciale di Confindustria: il mondo della montagna oggi scende in piazza ed io, su invito di Gianluca Oliva, ho ritenuto fosse importante essere qui”. Lo ha detto Angelo Vaccarezza, capogruppo regionale di “Cambiamo!” che ha partecipato ieri alla manifestazione degli operatori della montagna.
“Per quanto strano possa sembrare, la Liguria è presente non a caso: montagna e mare sono infatti due universi strettamente correlati, entrambi i settori vivono di turismo stagionale.
Nelle ultime settimane, due pesantissimi colpi da parte del Governo a due comparti trainanti dell’economia dei territori: ristorazione e piste da sci chiuse con un anticipo che, oltre a essere ridicolo nei modi è stato assolutamente dannoso anche nei tempi, umiliando un intero sistema, quello turistico, oltre naturalmente all’indotto.
Basti pensare che tra i maestri di sci che non hanno potuto lavorare da ormai un anno, quasi 500 risiedono nella nostra regione.
Immancabile il Presidente della Regione Alberto Cirio, uomo di territorio tiene sempre un occhio attento sulle vicende della “Granda”.
Molti i Sindaci del Cuneese presenti, tutti pronti a supportare e sostenere i rappresentanti delle stazioni sciistiche di “Cuneo Neve”, gli operatori turistici, i commercianti, i ristoratori, gli albergatori, i maestri.
Il Popolo della Montagna.
Uomini e donne che sono rimasti in silenzio dallo scorso mese di marzo.
Che hanno seguito le regole e hanno atteso la data ultima di apertura che, dodici ore prima, è stata cancellata.
L’ ho detto ieri, lo ripeto oggi.
NON esistono lavoratori di serie A e di serie B, il mondo della montagna così come quello del turismo costiero hanno seguito tutte le direttive, meritano attenzione e rispetto”, ha concluso Vaccarezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *