Cronaca

Tirreno Power, 27 gli indagati per disastro colposo e sanitario

Savona. E’ stato derubricato in disastro colposo e non più doloso il capo di imputazione per 27 persone tutte legate all’azienda nell’ambito dell’inchiesta sulla centrale Tirreno Power di Quiliano – Vado. In mattinata dagli uffici al sesto piano della Procura in particolare da quelli di Daniela Pischetola e Vincenzo Carusi, coordinati dal procuratore capo Sandro Ausiello, sono partiti i secondi avvisi di fine indagine per gli interessati.
Tra loro l’ex direttore generale Giovanni Gosio, l’ex presidente del consiglio di amministrazione Massimo Orlandi, l’ex capo centrale Pasquale D’Elia e i direttori della direzione amministrativa e finanza e della produzione Andrea De Vito e Claudio Ravetta. Al momento non compaiono i nomi di politici che precedentemente erano accusati in concorso. Forse la loro posizione potrebbe essere stata archiviata.