Cronaca In Primo Piano

Esposto contro Matteo Renzi e la deputata PD Teresa Bellanova

Ceriale. Il consigliere regionale di minoranza del comune di Ceriale, Luigi Giordano ha presentato un esposto formale contro Renzi e la deputata del PD Teresa Bellanova per aver invitato gli italiani a non andare a votare al Referendum sulle trivelle del 17 aprile. In seguito ad alcune dichiarazioni rilasciate dal premier e dalla deputata Teresa Bellanova, il consigliere cerialese ha deciso quindi di formalizzare l’esposto nella considerazione che un referendum rappresenta un mezzo democratico per le persone che possono, attraverso esso, fare scelte fondamentali per il futuro del paese. Secondo quanto riportato da l’Ansa Matteo Renzi avrebbe twittato:  “Il referendum non parla di nuove trivelle ma di tirar fuori il gas e petrolio che c’è. Se decidiamo di dire basta andiamo fuori a comprare dagli arabi e dai russi? Io sono per usare quello che c’è. Spero che questo referendum che potrebbe bloccare 11mila posti di lavoro, fallisca” dice il premier Matteo Renzi nel corso della diretta Twitter e Facebook #Matteorisponde così come riporta l’Ansa.  Queste invece le dichiarazioni di Teresa Bellanova  all’Unità: “Stiamo assistendo ad una campagna referendaria da parte dei sì fatta di slogan e demagogia, come se sul futuro energetico nazionale del nostro Paese si potesse parlare seminando terrore. Il governo è impegnato a valorizzare le bellezze naturali, paesaggistiche, artistiche con misure che nessuno prima di noi ha preso prima. Se vogliamo far prevalere la ragione, la cosa più saggia da fare il 17 aprile è non andare a votare. Questa è la mia posizione e del mio partito, il Pd. E questo io farò”. In base a queste dichiarazioni, Luigi Giordano consigliere di minoranza di Ceriale ha presentato, quindi,  un esposto contro i due affermando che se il Primo Ministro ed un deputato si mettono contro la Costituzione è evidente che camminiamo per una strada scorretta. Giordano invita tutti i cittadini ad esercitare la funzione di diritto all’interno della democrazia, e,  sia che si esprima il “si o il no” è fondamentale recarsi alle urne.

Informazioni sull'autore del post