Cronaca In Primo Piano

175mila euro riconosciuti ad una donna di Carcare

Sono centosettantacinque mila gli euro riconosciuti dal giudice Angela Canessa ad una donna carcarese di 45 anni, per danni biologici e psichici provocati da uno stalker. La notizia questa mattina sui quotidiani della provincia.  La pronuncia è arrivata ieri mattina in merito ad una vicenda cominciata nell’agosto del 2004 con una vacanza all’estero nella quale la donna conosce un ragazzo all’apparenza simpatico ma che poi si rivela un incubo. I rapporti d’amicizia lasciano presto spazio alle molestie, ad un “assedio” che culmina anche in una vera e propria irruzione nell’abitazione carcarese della donna. Matteo B. nel 2007 patteggia due anni e otto mesi di carcere per violazione di domicilio, danneggiamenti, minacce. In un blitz nella casa della donna sembra abbia lasciato escrementi ovunque e danneggiato mobili e pareti con vernice spray. Il colpo basso all’equilibrio psichico della donna arriva però dalla scoperta di un romanzo scritto dallo stalker («Ho amato») e nel quale il protagonista racconta di una storia d’amore finita con l’omicidio della ragazza. Per C. F. è il terrore, lo squilibrio delle certezze di una vita normale che il ctu del tribunale, la dottoressa Balestrieri, accerta. Uno stato di difficoltà della donna, difesa dagli avvocati Caratti e Ferraro, messo in luce anche dal perito di parte, Adolfo Francia e che ieri mattina il giudice Canessa ha messo nero su bianco. Con tanto di quantificazione.

Informazioni sull'autore del post