In Primo Piano Sport

Savona, Braghin si presenta

10402568_1530283720606772_8565274094195927993_nSavona. Arriva da Biella, Maurizio Braghin, concittadino di Luca Prina artefice del miracolo Entella e neo tecnico del Mantova. Non che la provenienza geografica sia garanzia di successi, anzi….il calcio è materia liquida dove glorie e dannazioni fanno parte del gioco. Il nuovo trainer si presenta con le idee chiare:
“Ho accettato qusta sfida consapevole delle difficoltà e de momento difficile. Ho visto giocare la squadra e mie è piaciuta. Papa e la società mi hanno fatto una buonissima impressione così come i giocatori che conosco già. Non sono un allenatore che sceglie una squadra per il blasone, se vedo un posto che mi piace ed una società organizzata vado e mi metto in discussione. Prosegue: “Arrivo con grande voglia ed umiltà dopo due stagioni sfortunate con Carrarese e Lumezzane dove ho avuto problemi con la società ma in passato ho ottenuto un grande risultato con la Pro Vercelli “. La sua scelta tattica sembra essere in linea con quella del predecessore: “Farò il 4-3-1-2, conosco già buona parte dei giocatori. Domenica giocheremo alla morte per ottenere il risultato che vogliamo.”
Alla presentazione erano presenti anche il DS Christian Papa e il Presidente Aldo Dellepiane: “Non sono un tecnico, Braghin non lo conoscevo” mentre il DS argomenta: “Braghin lo conosco dai tempi in cui ero a Como. E’ una persona vergine dal punto di vista ambientale, un uomo con una forza caratteriale non indifferente e molta competenza. Ci bastano queste garanzie.” La prima tappa del mini-campionato in chiave salvezza che attende il Savona è è in programma sabato al Bacigalupo contro il Tuttocuoio San Miniato alle 15.savona-teramo-1

Informazioni sull'autore del post