Agenda Cultura e Spettacoli Varazze

Varazze, torna la festa internazionale della Matematica nel “P-greco” Day

Il 14 marzo, nella notazione anglosassone, è il 3-14, valore che corrisponde esattamente al pi greco. Quindi, giovedì 14 marzo è il “Pi Greco day”, la festa internazionale della matematica che torna per il secondo anno consecutivo a Varazze con un semplice, ma simpatico evento culturale per bambini e ragazzi, organizzato dal comune di Varazze, assessorato alla cultura e alla pubblica istruzione di Mariangela Calcagno.

Piazza Bovani, nota anche come “Piazza del pallone”, importante oggetto matematico e geometrico, diventerà per un giorno il “Giardino Pitagorico”, cioè la casa di Dino Domandino, il simpatico punto interrogativo creato da Stefano Pastorino e disegnato da Eleonora Caviglia, che si diverte ogni giorno a fare domande ai bambini sulle cose che li circondano, ma soprattutto sui numeri, quindi non potevano mancare i quesiti del pi greco day, giorno in cui Domandino è nato, perché amante della matematica.

I bambini troveranno alcuni QR CODE con una domanda ciascuno per divertirsi a rispondere da soli, con gli amici o con i compagni di classe. Inquadrando il qr code si potrà giocare a dare le risposte oralmente, tra amici, dopo averle pensate; sarà possibile inviare un indice di gradimento del gioco e un messaggio che arriverà direttamente al “Signor Pi Greco”.

In base alle prime cifre decimali della più famosa costante matematica, 3, 14 15 9 26… viene segnalato un momento speciale nell’arco della giornata: 3-14 indicano rispettivamente il mese e il giorno; le cifre successive vengono usate con un po’ di fantasia: alle ore 15, 9 minuti e 26 secondi, in ogni angolo della Terra, ci si potrà scambiare un saluto matematico, un bel “Batti 5”, per augurare cinque cose fondamentali per la vita di ciascuno: sorriso, curiosità, ragionamento, immaginazione, meraviglia. Questi punti sono riassunti nell’acronimo S.C.R.I.M., la filosofia del Domandino, che invita bambini e ragazzi a fare sempre una cosa importante: pensare!”.

Il Pi Greco day non si ferma al 14 marzo, ma offre degli spunti per imparare ogni giorno: ad esempio, si può provare a scrivere un breve testo con parole lunghe quanto le cifre di pi greco, in successione! Cosa uscirà fuori? Oppure disegnare geometricamente la “Città di Pi Greco”, rappresentando palazzi alti tanti quadretti quanto indicato dalle cifre di pi greco e mille altre cose per imparare divertendosi.  Insomma, giocare con il pi greco è un modo pacifico per… dare i numeri! Buon Pi Greco day a tutti e arrivederci al prossimo anno!!

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *