Cronaca Savona

Savona, contrasto alla mala movida: il Questore emette due provvedimenti di DASPO urbani

Nell’ottica dell’attività di contrasto e prevenzione alla c.d. mala movida, il Questore della Provincia di Savona ha emesso due provvedimenti di “Divieto di accesso alle aree urbane” (DACUR), noto anche come “Daspo Urbano”,  nei confronti di due trentenni,pregiudicati, di origine albanese.

La misuravieterà ai due uomini di accedere o anche solo stazionare – per 2 anni  al primo e per 1 anno al secondo – nei pressi di una nota discoteca rivierasca.

Il provvedimentosi è reso necessario in considerazione della pericolosità sociale dei due, denunciati per il reato di rissa aggravata, in ore notturne, presso il locale  da cui sono stati interdetti.

Il DACUR (divieto d’accesso alle aree urbane) conosciuto anche come “Daspo Willy”, provvedimento emesso dal Questore, è l’ultima misura di prevenzione introdotta dal legislatore che impedisce, a chi si è reso responsabile di atti gravi, di frequentare le zone della città più affollate e della movida.

L’autore può essere allontanato per un periodo fino a due anni, non da un solo locale o pubblico esercizio, ma da un’intera area della città. Nei casi più gravi, laddove l’autore venga arrestato, il Questore – in relazione alla gravità del fatto commesso – può precludereal destinatario l’accesso ai pubblici esercizi e ai locali di pubblico intrattenimento dell’intera provincia.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *