Attualità Genova

Genova, Aumento sanzione per errato conferimento dei rifiuti urbani: multe fino a 300 euro

L’impegno dell’amministrazione comunale per una città sempre più pulita e vivibile include una costante opera di contrasto nei confronti di chi abbandona impropriamente i propri rifiuti o non li conferisce in maniera corretta nei cassonetti della raccolta differenziata così come previsto dal contratto di servizi in essere tra AMIU spa e Città Metropolitana di Genova.

 

Per contrastare il conferimento improprio dei rifiuti, su proposta dell’assessore all’Ambiente Matteo Campora, la giunta ha approvato l’aumento delle sanzioni amministrative il cui pagamento in misura ridotta passa da 50 euro a 300 euro.

 

«La vivibilità e il decoro urbano passano necessariamente anche dai comportamenti virtuosi e corretti di chi vive la propria città – dichiara l’assessore all’ambiente e rifiuti Matteo Campora -. I dati più recenti relativi alla differenziata confermano Genova in crescita attestandola al 42%, ma è evidente che questa percentuale possa essere ulteriormente incrementata attraverso la sensibilizzazione dei cittadini e una lotta sempre più efficace nei confronti di chi attua azioni contrarie al senso civico. In questi anni abbiamo avviato con Amiu importanti campagne informative e di sensibilizzazione: a questo punto il giro di vite è necessario per andare a colpire chi, irresponsabilmente, conferisce in modo scorretto i rifiuti».

 

Secondo il regolamento comunale, insieme ai rifiuti urbani ordinari non devono essere conferiti rifiuti ingombranti, pericolosi, speciali non assimilabili, sostanze allo stato liquido, materiale in fase di combustione, materiale che possa recare danno ai mezzi di raccolta e trasporto e frazioni di rifiuti per i quali è istituita la raccolta differenziata.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *