Agenda Cultura e Spettacoli Genova

Savona, torna il Capodanno in piazza: ecco tutti gli eventi natalizi

Una quarantina di iniziative in centro e nei quartieri con novità pensate per
creare un’atmosfera ad hoc, come la filodiffusione (musica e voci dei bambini) nelle vie del centro o i Christmas Carol da piazza del Popolo alla Darsena.
Ma anche grandi ritorni e classici immancabili come i mercatini, i presepi, Santa Lucia, la corsa dei Babbi Natale, il Confuoco, lo spettacolo con Cresc.i e uno speciale allestimento di presepi del ‘500.
Tra gli eventi più attesi anche il ‘Capodanno in città’ che torna dopo 3 anni di assenza. Non manca poi un calendario speciale tutto dedicato al ‘Natale nei Quartieri’ che coinvolge in maniera capillare tutta la città.

NATALE

Il calendario del Comune, presentato questa mattina in conferenza stampa dagli assessori Elisa Di Padova, Nicoletta Negro e Gabriella Branca, parte sabato 3 dicembre alle 17.30 con le performance di DNA Musica e Pro Art Scuola di danza che accompagnano l’accensione dell’albero.
Sempre sabato, insieme con l’iniziativa di promozione del commercio ‘Accendiamo il Natale’, in collaborazione con Ascom, Confesercenti e Confartigianato, parte il nuovo progetto di filodiffusione ideato dal Comune, con una sorpresa per cittadini e turisti realizzata presso il Music Lab dai bambini della
scuola dell’infanzia Renata Cuneo che, con l’associazione Fare Musica, hanno registrato gli auguri di Natale in diverse lingue.

Piazza del Popolo, invece, sarà una piazza green grazie alla bici-installazione ‘L’Energia sei tu’ (inaugurazione giovedì 8 dicembre ore 17.45) che si illuminerà soltanto pedalando. La serata in musica del 9 dicembre al Mercato Civico sarà l’occasione per scoprire il nuovo logo del Mercato e per
partecipare alla festa con djset di EllenBeat per l’accensione dell’albero decorato con i 150 pesciolini realizzati dai bambini nei corsi di ceramica di Barbara Fresia.
“I savonesi devono riappropriarsi degli spazi della città – dicono gli assessori – per questo abbiamo concepito un calendario che coinvolge un gran numero di luoghi e di spazi culturali e li rende palcoscenico di eventi che sono portatori di innovazione e contaminazione, anche nelle forme e nei
linguaggi. Visto il periodo è inevitabile e doveroso che i festeggiamenti tengano conto della crisi energetica. Abbiamo cercato altre forme meno energivore, ma ugualmente attrattive per non spegnere la città in questo periodo che per il commercio è importantissimo”.

GLI EVENTI DI CAPODANNO

“Il Capodanno in città rappresenta senza dubbio un felice ritorno – dice l’assessore Di Padova – non solo per il suo valore ludico, di intrattenimento e di attrattiva turistica, ma anche per il suo valore sociale nei confronti di chi resterà in città durante le feste, per non lasciare solo nessuno”.
Si inizia alle 17.30 con gli artisti di strada che nella vecchia Darsena sfileranno e daranno vita al laboratorio di circo con esibizioni, performance sui trampoli e giochi di fuoco. L’attesa del nuovo anno coinvolgerà però anche la zona limitrofa di piazza Giulio II (l’area verrà chiusa al traffico da via Pietro
Giuria, crendo un unico grande spazio di collegamento con la Darsena).
Qui dalle 21 prenderà il via l’animazione in attesa del concetto delle 23 con la Shary Band e il suo repertorio ’70, ’80 e ’90 che porterà cittadini e turisti verso il count down della mezzanotte.
Il concerto di Capodanno è fulcro del pacchetto di eventi messo a punto per i tre giorni 30 dicembre-1 gennaio che sono stati organizzati anche in un’ottica turistica. Proprio per attrarre il pubblico di Basso Piemonte e Valbormida è partita una campagna di comunicazione basata su social e affissioni.

“In occasione del Capodanno – aggiunge l’assessore Negro – abbiamo progettato anche un pacchetto di scontische in Pinacoteca, Museo della Ceramica e Cappella Sistina con ingresso a 2 euro nei giorni dal 30 all’1. Nella giornata del 30 ci sarà anche la street della Banda Forzano che toccherà i monumenti
storici della città e, nello stesso giorno, anche il concerto al Chiabrera. Noi pensiamo che Savona possa essere un bacino attrattivo non solo d’estate, ma anche d’inverno sia rispetto alle città limitrofe sia rispetto al basso Piemonte già abituato a frequentare i nostri lidi. Ma lavoriamo anche affinché i savonesi
che restano a casa possano godere di una città ricca di intrattenimento e di svago, perchè la nostra attenzione oltre che turistica deve essere anche sociale”.

I QUARTIERI
Centro, Darsena ma non soltanto. I festeggiamenti abbracciano tutta la città grazie al ‘Natale nei Quartieri’.
Dice l’assessore Branca: “Abbiamo realizzato un programma che incrocia tutte le principali aree del territorio, in collaborazione in alcuni casi con le associazioni, i cittadini, le scuole e in altri casi con le parrocchie con eventi di gioco, cori natalizi, mostre di presepi, allestimento degli alberi di natale. Ogni quartiere ha realizzato un programma articolato rispetto alle caratteristiche ed alla propria identità. Mi pare importante sottolineare la grande disponibilità delle scuole e degli insegnanti a collaborare realizzando gli addobbi e i lavoretti con i bambini unitamente alle varie associazioni, così come l’Accademia Musicale che realizzerà il Concerto di Natale il pomeriggio del 17 dicembre nel quartiere di Villapiana. Come amministrazione riteniamo importante promuovere queste attività che creano rete tra noi e i diversi soggetti, sottolineano la cura del territorio e dei valori di condivisione che sono un bene prezioso”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *