Cronaca In Primo Piano

Gli studenti liguri tornano sui banchi di scuola: comincia oggi l’anno scolastico 2021-2022

Al via l’anno scolastico 2021-2022. Circa 168mila studenti e 35mila fra insegnanti e personale non docente ripartono in presenza, mentre la didattica a distanza verrà svolta soltanto in caso di alunni positivi in classe e si proceda alla quarantena.
Ecco alcune informazioni:
 VACCINAZIONI
 In Liguria sulla platea di personale scolastico complessiva di 35.310 addetti, il 92,35% è stato vaccinato (con prima dose o dose unica con vaccino monodose o altra tipologia con pregressa infezione), dato in linea con la media nazionale (92,10%).
 SCREENING
Il piano di monitoraggio organizzato a livello nazionale dall’Istituto Superiore di Sanità è pronto, con i primi 1250 test salivari consegnati sul territorio: verranno effettuati ogni 15 giorni, su base volontaria e nelle scuole campione che saranno individuate dalla Direzione Scolastica
 DISTANZIAMENTO E TRACCIAMENTO
In applicazione della circolare ministeriale dello scorso 11 agosto, anche sul territorio ligure si adotteranno tutte le misure per il contenimento del contagio e la gestione dei casi in ambito scolastico. Mascherina obbligatoria per docenti e personale scolastico e per accompagnatori, ingressi scaglionati. La gestione dei contagi in classe continuerà ad essere affidata alle Asl, secondo i protocolli già in essere
 NUMERO VERDE GASLINI PER INFORMAZIONI
Sarà disponibile il servizio regionale informazioni Covid dedicato alla scuola a cura dell’Istituto pediatrico Gaslini con il numero verde 800 93 66 60, attivo da lunedì a venerdì dalle 8 alle 17 (anche via mail a: scuolasicura@gaslini.org)
 RISORSE
Il “Fondo per l’emergenza epidemiologica da Covid-19” per l’anno scolastico 2021-2022 assegna alla Liguria 8,3 milioni di euro. Per quanto riguarda invece il potenziamento dell’organico alla nostra Regione vanno 11,4 milioni di euro, per i lavori di edilizia leggera 7,2 milioni di euro, per gli affitti e noleggi circa 1,3 milioni. Aumentano di 136 unità le cattedre nonostante il calo demografico della popolazione studentesca di circa 2mila unità.
Le province hanno deciso orari di ingresso scaglionati:

-GENOVA
Orario differenziato di un’ora per tutta la provincia.
Prima fascia tra le 7.45 e le 8.00
Seconda fascia tra le 8.45 e le 9.00

-SPEZIA
Prima fase orario differenziato di un’ora e mezza ad eccezione di Levanto, Varese Ligure Ligure
Prima fascia 8.00
Seconda fascia 9.30

Seconda fase (dal 1 ottobre): orario differenziato di un’ora ad eccezione di Levante, Varese Ligure
Prima fascia 8.00
Seconda fascia 9.00

-SAVONA
Orario differenziato di un’ora per Savona, Albenga, Finale e Loano.
Prima fascia 8.00
Seconda fascia 9.00

Orario unico per il resto della provincia.

-IMPERIA
Orario differenziato di un’ora per Imperia.
Prima fascia: 8.00
Seconda fascia 9.00

Orario unico per il resto della provincia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *