Mancato passaggio della Milano-Sanremo. Olivieri: ” Rammarico, perchè il valore di vetrina per il nostro bellissimo Territorio internazionali, è indiscutibile”.

Il Presidente della Provincia, Olivieri commenta il mancato passaggio della Milano-Sanremo in provincia di Savona:”All’esito della riunione di questa mattina e preso atto dell’impossibilità di trovare soluzione condivisa alle problematiche e criticità evidenziate dalla maggior parte dei Sindaci e degli Uffici Comunali interessati, come anticipato al termine della stessa appena rientrato in sede ho dato indicazione al Dipartimento competente in Provincia di concludere l’istruttoria con provvedimento non favorevole“.

Come Ente di Area Vasta e secondo Grado la Provincia ed il suo Presidente non possono prescindere dalle osservazioni dei Sindaci del Territorio di cui sono espressione in una questione quale quella di specie, pur tenendo conto del rilievo assoluto dell’evento sotto ogni profilo. Proprio per questo mi sono personalmente attivato a margine delle riunioni formali e nel tempo del procedimento tutto, in costante contatto con la Prefettura e i Colleghi Sindaci maggiormente coinvolti, nell’ottica di addivenire ad una sintesi positiva, che non è stato purtroppo materialmente concretizzabile. Pur nello specifico contesto stagionale di picco di presenze e emergenziale sanitario la conclusione dell’iter lascia anche un pò di rammarico, poiché il valore di vetrina per il Nostro bellissimo Territorio, quale sicuramente è un evento sportivo come la ‘Classicissima’, una delle cosiddette ‘corse monumento’ internazionali, è indiscutibile“.

Anche in sede di percorso alternativo si è provato a fare una riflessione su possibile riflessione che coinvolgesse il Nostro Entroterra, ma apprendiamo che la scelta dell’Organizzazione ha privilegiato il cuneese, in particolare cebano, Val Tanaro e Colle di Nava. Ovviamente con la considerazione per il savonese si tratti di un arrivederci al 2021, con l’auspicio che si possa tornare per tutto e per tutti a contesto di normalità“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi