Attualità Savona

Piccoli uccelli spaventati tra le auto a Savona

Savona. Una nidiata di piccoli germani reali correva ieri spaventata tra le auto nella trafficata via Montenotte a Savona; erano da poco usciti dalle uova del nido probabilmente fatto da una giovane ed inesperta madre nei vicini giardini; a causa di uno squilibrio cronico tra i sessi in ambiente urbano alle foci dei torrenti (una femmina per oltre quattro maschi, contro 2 a 1 in natura) le femmine sono continuamente perseguitate e cercano rifugio in zone spesso inadatte; sembra che negli anni ‘80 contingenti di germani d’allevamento siano stati acquistati e poi liberati alle foci dai cacciatori, per favorirne la moltiplicazione e la diffusione nelle zone interne dove sono cacciabili.
I volatili, di pochi grammi di peso, sono stati soccorsi dai volontari della Protezione Animali savonese, che li stanno crescendo assieme ad altre nidiate recuperate in analoghe situazioni (Spotorno, Albenga, Vado Ligure e Finale) in gabbie riscaldate. In altri casi, come a Pietra Ligure,  sono riusciti ad individuare la madre e a riportarli con pazienza nell’alveo del torrente dove se ne è subito presa cura.
 Un impegno notevole, che va ad aggiungersi ai 10-15 recuperi di altri animali selvatici feriti, in difficoltà o caduti da nidi introvabili, cui OGNI GIORNO fanno fronte i pochissimi volontari dell’ENPA con turni massacranti, senza aiuto da istituzioni, associazioni o privati.

Informazioni sull'autore del post