Economia

Arreda.net cresce a Cuneo

Cuneo. Il 2015 si è chiuso con numeri di grande crescita per il consorzio Arreda.net, la principale rete di commercianti del settore dell’arredo d’Italia. Forte di trentanove soci distribuiti su tutto il territorio nazionale, il consorzio riesce ad ottenere condizioni di acquisto vantaggiose sui prodotti che propone, che poi si traducono in prezzi competitivi per l’acquirente finale.
La strategia di Arreda.net è semplice ma efficace: vi aderiscono negozi di mobili localizzati in zone territoriali diverse, attività commerciali dal rilievo storico da conservare, valorizzare e potenziare, espressione perfetta della piccola e media impresa italiana capace di coniugare eleganza, razionalità e grande qualità del servizio.
Sono numeri importanti, quelli del consorzio: il fatturato del 2015 è cresciuto di un notevolissimo +40%, elemento che viene ancora ritoccato al rialzo dai primi dati che arrivano dalle vendite del 2016, dove il primo trimestre sta facendo registrare un ulteriore +20% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, per un fatturato 2016  previsto di circa settamta milioni di euro.
Una crescita ancora più significativa se si pensa al netto calo che il settore della distribuzione tradizionale del mobile ha fatto segnare negli ultimi anni, quando è stato fortemente intaccato dall’avanzata della grande distribuzione. Proprio in questo scenario si inseriscono invece i numeri positivi di Arreda.net, che si è consolidato non soltanto in termini di vendite ma anche rispetto al numero di negozi consorziati: dalla nascita del sodalizio, avvenuta a novembre 2013, ad oggi, il gruppo è passato dai 31 fondatori agli attuali 39 soci che gestiscono 55 negozi. “Una crescita solo apparentemente lenta – spiega il presidente del consorzio Adriano Serenopoiché preferiamo selezionare con calma i nostri nuovi consorziati, per verificare che rispondano ai requisiti di qualità necessari per continuare a far prosperare il nostro gruppo. Entro la fine del 2016, tuttavia, prevediamo di ampliarci ulteriormente fino a diventare 50 soci.”
 
In questi anni l’attività prevalente del consorzio è stata quella di creare una collezione comune a tutti gli aderenti, ottenendo non soltanto una visibilità e una notorietà commerciale decisamente più elevata rispetto ad eventuali azioni singole, ma anche vantaggiose condizioni di acquisto dei prodotti presso i fornitori, riuscendo in questo modo a proporre ai consumatori arredi di grande qualità, selezionati presso i principali produttori italiani, a prezzi che non temono il confronto con quelli della grande distribuzione organizzata.
Da non trascurare il fatto che gli aderenti Arreda.net sanno offrire ai propri clienti una notevole capacità di progettazione affiancata dal senso di fiducia che deriva dall’effettuare acquisti in un punto vendita di prossimità, dal radicamento territoriale forte e consolidato nel tempo e dunque in grado di seguire i clienti in ogni necessità o esigenza, anche successiva alla vendita e all’installazione in casa di quanto acquistato.
Tutto ciò si è concretizzato nella nascita de “La casa moderna”, il brand creato dal consorzio con l’intento di proporre un prodotto dal forte appeal contemporaneo e capace di declinarsi in molteplici soluzioni e tipologie di gusto, per assecondare le più varie inclinazioni estetiche dei clienti.
Di tutto rispetto i numeri del materiale promozionale realizzato: i cataloghi 2016 sono stati stampati e distribuiti in un milione e settecentomila copie, numero elevatissimo che dimostra come la rete del mobile di qualità incontri l’interesse dei consumatori italiani.
Quello che è diventato il principale soggetto nazionale nel mobile, è oggi molto proiettato anche verso il mercato internazionale: si segnalano infatti la partnership conclusa con il colosso francese dell’arredo e della tecnologia Ubaldi, che propone in esclusiva per la Francia la collezione di arredi selezionata dal consorzio Arreda.net, e altri accordi commerciali in via di definizione con rivenditori in Belgio, Svizzera e Lussemburgo.
 
Un orgoglio particolare per la città di Cuneo, presso la cui Camera di commercio il consorzio è nato nel novembre 2013, tenuto a battesimo da Ferruccio Dardanello, presidente della Camera di commercio di Cuneo e di Unioncamere Piemonte: proprio nel capoluogo della Granda ha sede questo consorzio di quaranta commercianti del mobile italiani e qui è rappresentato da Serenodesign, il negozio guidato da Elio Sereno e di cui è contitolare il fratello Adriano, presidente del consorzio Arreda.net.
Applaude ai risultati raggiunti il presidente Dardanello: “Al giorno d’oggi sempre di più la competitività aziendale passa attraverso la costituzione di solide reti d’impresa, legami forti tra realtà significative di un settore commerciale. È grazie alla creazione di consorzi come quello di Arreda.net che le aziende sane e produttive vengono valorizzate: mi fa piacere vedere come ancora una volta un progetto d’impresa sognato, nato e cresciuto nella nostra provincia Granda sia riuscito a prosperare e a diventare una concreta realtà nazionale”.
Nella città di Cuneo si svolge inoltre buona parte dell’attività creativa del consorzio, con ricadute pratiche anche in termini di occupazione: la comunicazione creativa e la costruzione del brand “La casa moderna” avviene in larga parte con la supervisione del presidente Sereno negli uffici centrali di Cuneo, dove nei primi mesi del 2016 sono già state effettuate tre nuove assunzioni, a dimostrazione del fatto che un progetto imprenditoriale ben gestito genera ricadute pratiche significative.
E Cuneo sarà ancora più la città di Arreda.net quando, a fine aprile, il negozio Serenodesign verrà allestito con tanti tra i prodotti del catalogo La casa moderna diventandone la principale vetrina “fisica” d’Italia.

Informazioni sull'autore del post