Agenda Cultura e Spettacoli Musica Savona

Savona, il Comune inaugura Piazza Diaz nell’anniversario della nascita di Renata Scotto: dopo il taglio del nastro concerto al Teatro Chiabrera

L’inaugurazione di piazza Diaz e un grande concerto nel teatro Chiabrera organizzato con Opera Giocosa e con la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica: sono gli ingredienti della serata di sabato 24 febbraio, giorno in cui Renata Scotto avrebbe compiuto 90 anni.

Sarà una festa della città che si riappropria di un luogo pubblico e rende omaggio a Renata Scotto, una grande savonese che ha portato il nome della città della Torretta nel mondo. Il programma della serata (alle ore 19 l’inaugurazione della piazza, alle 20 il concerto), è stato illustrato dal sindaco Marco Russo nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta quest’oggi nella Sala Rossa del Comune di Savona durante la quale sono stati illustrati i momenti salienti della serata (l’inaugurazione della piazza e un grande concerto al Chiabrera sostenuto da Fondazione De Mari che sarà gratuito per tutti i savonesi) e gli eventi collaterali (il premio letterario “Renata Scotto” dedicato agli studenti delle scuole superiori e il libro fotografico “Renata Scotto Savonese”).

“Nella giornata di sabato, a cui da tempo lavoriamo insieme con il maestro Di Stefano – ha detto il sindaco Marco Russo – Savona celebra la propria illustre cittadina in un modo degno, ricordando non soltanto la sua brillante carriera, ma anche il regalo che ha voluto fare alla città negli ultimi anni della sua vita lavorando per la cultura savonese. Per questo evento devo ringraziare l’Opera Giocosa e il Maestro Di Stefano per il fondamentale apporto, e l’Orchestra Sinfonica di Savona, attrice musicale essenziale della nostra città”. E sulla piazza il sindaco ha aggiunto: “Siamo molto felici che questa celebrazione coincida con l’inaugurazione della nuova piazza che costituisce una degna cornice per il nostro teatro, oggi ancora di più grazie al restyling, reso possibile anche dall’importante apporto della Regione Liguria. Come è noto, i lavori hanno avuto un lungo impasse che siamo riusciti a superare a gennaio grazie all’approvazione della variante”.

Momento clou della serata sarà (alle ore 20) il concerto dal titolo “Buon compleanno, Renata”, ospitato al Chiabrera che vedrà Giovanni Di Stefano alla direzione dell’Orchestra Sinfonica di Savona, con il Coro del Teatro dell’Opera Giocosa diretto da GianLuca Ascheri e un programma lirico-sinfonico per la regia di Federico Bertolani. Ad avvicendarsi sul palcoscenico saranno alcuni ex allievi di Renata Scotto che, dopo essersi perfezionati con lei, calcano oggi le scene liriche internazionali. Tra contributi video di Renata Scotto e guidato dalle parole di Giovanni Gavazzeni, dopo l’ingresso in un foyer vestito a festa grazie all’allestimento fotografico con gli scatti di Luigi Cerati che immortalano Renata Scotto al lavoro con i cantanti, il pubblico potrà ascoltare i più celebri brani di Bellini, Rossini, Gounod, Puccini, Mozart, Granados, Donizetti e Verdi eseguiti magistralmente da Linda Campanella, Adriana Di Paola, Teona Dvali, Rosa Feola, Angela Nisi, Carmen Romeu, Anna Goryachova, Davide Giusti, Moisés Marin García, Simone Alberti, Pedro Quiralte-Gómez, Sergio Vitale, Carlo Feola e Matteo Peirone. “Negli ultimi sette anni – dichiara Giovanni Di Stefano, Presidente e Direttore Artistico dell’Opera Giocosa – Renata Scotto ha dato un contributo fondamentale a questa città e la sua presenza ha segnato profondamente la vita culturale di Savona, con il suo impegno come didatta nelle masterclass di canto lirico e con le regie che ha firmato per questa istituzione della quale è stata consulente artistica”.

“L’Orchestra Sinfonica di Savona – dice il suo Presidente, Claudio Gilio – è particolarmente orgogliosa di partecipare al concerto dedicato a Renata Scotto, icona della lirica internazionale, con la quale ha lavorato in numerose produzioni. Sarà un evento intriso di emozioni, che, non a caso, si terrà il giorno del suo novantesimo compleanno”. “Siamo molto felici di sostenere questa bellissima festa dedicata a una persona così speciale come Renata Scotto – spiega Anna Cossetta, direttrice della Fondazione De Mari – Renata Scotto non è stata solo una grande artista, ma è stata soprattutto capace di condividere la sua passione e il suo talento con i giovani. Il suo instancabile lavoro verso i giovani è una testimonianza fondamentale e di grande ispirazione e la avvicina in modo unico alla missione della nostra Fondazione, da sempre attenta verso l’educazione alla cultura e alla bellezza della musica”.

C.S.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *