Cronaca Imperia e provincia

Imperia, si fingono in difficoltà e incassano il reddito di cittadinanza ma poi giocano d’azzardo

Venti persone sono indagate nell’ambito di un’inchiesta che vede al centro un’ipotesi di utilizzo di fonti di reddito occultate al fisco finalizzate al gioco d’azzardo. Gli indagati, simulando una situazione economica difficile hanno percepito per circa un anno il reddito di cittadinanza ma da controlli sono risultati essere forti giocatori d’azzardo. Secondo le indagini coordinate dalla Procura di Imperia, gli indagati avevano dichiarato nel moduli presentati per ottenere il reddito di non avere disponibilità economiche. Ma dai controlli effettuati sono risultati titolari di conti gioco on line che venivano rimpinguati con versamenti di denaro o bonifici provenienti dal proprio conto bancario. Il magistrato ha disposto il sequestro preventivo delle somme percepite con il reddito di cittadinanza per un totale di circa 160 mila euro. I colpevoli rischiano adesso una pena da due a sei anni di reclusione, per aver reso dichiarazioni false e per aver attestato circostanze non veritiere per ottenere indebitamente il beneficio del reddito di cittadinanza. Revocato il beneficio.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *