Successo a Savona per il trekking culturale della città

Hanno partecipato 133 persone

Savona ha dimostrato di saper rispondere in massa quando sollecitata da iniziative interessanti.

L’Associazione “Amici del San Giacomo ONLUS” , il 30 aprile, ha effettuato il suo primo trekking culturale cittadino.

133 persone hanno raggiunto in gruppo la ex-Chiesa del San Giacomo dove il presidente Michele Salvatore ha deposto di fronte all’ingresso, ma simbolicamente sulla tomba del poeta Gabriello Chiabrera che giace profanata ed abbandonata nella chiesa inagibile, un fiore. Probabilmente non succedeva dalla visita di Giuseppe Verdi del 20/3/1882 in seguito allo stato di abbandono in cui da allora la città l’ha lasciata unitamente alla ex-chiesa che la ospita.

Il percorso di è snodato da piazza del Duomo attraverso Palazzo Gavotti, via Pia, piazzetta della Maddalena, vico Spinola, Chiesa di s. Andrea, via Paleocapa, Torretta, ponte Sisto IV, s. Giacomo, vecchie mura di via Famagosta, teatro Chiabrera per finire in Sala Cappa alla Città dei Papi. Nelle diverse soste lungo il percorso i nostri soci Sanguineti, Cordi’ e Salvatore hanno spiegato la storia e l’arte dei vari luoghi.

Nella sala Cappa hanno concluso la giornata gli interventi di Salvatore, Cordi’, Filippi e Marozzi,che ha presentato un intervento video dell’europarlamentare Comi.

Affermano: “Si ringraziano per la partecipazione i consiglieri Ravera e Dell’Amico, l’ex assessore Marozzi, il vicesindaco Arecco che ha mandato Il suo apprezzamento per l’iniziativa essendo impegnato in una riunione in comune e la candidata euoroparlamentare Branca.Molto gradito il rinfresco preparato dal bar Mivida di corso Italia.”

Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi