Attualità Genova

Sanità, personale infermieristico. Gratarola: “Liguria terza in Italia per infermieri”

“Con 6,65 infermieri ogni mille abitanti la Liguria è la terza regione italiana per numero di professionisti dell’assistenza dipendenti nel sistema sanitario. Il dato, certificato recentemente da un report diffuso dalla Fondazione Gimbe, certifica che il piano assunzioni è stato portato avanti negli ultimi anni, tenendo in considerazione i fabbisogni degli ospedali e delle ASL della Liguria”. Così l’assessore alla Sanità Angelo Gratarola in merito all’ interrogazione del consigliere Ugolini oggi in Consiglio regionale.

“Siamo consapevoli – spiega ancora l’assessore Angelo Gratarola – che i fabbisogni e le necessità sono crescenti. Ed è infatti prevista l’indizione di un concorso per infermieri da parte del Policlinico San Martino per personale destinato all’area metropolitana genovese. In attesa di questo, è stato avviato un percorso che possa consentire l’assunzione di infermieri in ASL3 e negli ospedali genovesi, utilizzando la graduatoria del concorso regionale ancora disponibile per il territorio delle ASL4 e 5. Garantendo i fabbisogni del territorio del levante, aziende e ospedali nell’area della ASL 3 potranno quindi attingere a quella graduatoria. Le stesse aziende hanno anche l’opportunità (e in alcuni casi sono state avviate le relative procedure) di indire bandi per l’assunzione di personale a tempo determinato, in attesa del concorso per assunzioni stabili che sarà definito nei prossimi mesi”.

“È stata inoltre recentemente concordata la tariffa oraria di 50 euro all’ora per le prestazioni aggiuntive di infermieri e tecnici di radiologia – continua l’assessore alla Sanità -, in linea con quanto previsto dalla normativa nazionale che consente di incrementare le ore del personale necessario nelle strutture sanitarie della nostra regione. Inoltre, non corrisponde al vero che il reclutamento di infermieri è fermo dal 2020. Come già evidenziato, a settembre 2022 è stato bandito il concorsone regionale per gli infermieri, le cui graduatorie si stanno esaurendo, e che ha portato a reclutare oltre 1.200 infermieri in tutta la regione. A questi si aggiungono gli infermieri assunti tramite il concorso del 2023 dedicato alle ASL del ponente ligure, le cui graduatorie sono in fase di scorrimento. E, come detto, nel territorio dell’area metropolitana genovese, sarà indetto in autunno un ulteriore bando”.

“Per quanto concerne la programmazione – conclude l’assessore– va sottolineato che nell’ambito della rilevazione annuale del fabbisogno formativo per le professioni sanitarie, la Liguria ha individuato in 700 unità gli accessi alla facoltà di infermieristica per l’anno accademico 2023/24, valutando che il numero possa garantire le necessità, eventualmente implementabile con professionisti provenienti da altre regioni”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *