Attualità Genova

Genova, la Prefetto ha visitato la sede del Comando regionale della Guardia di Finanza

La prefetto di Genova Cinzia Teresa Torraco si è recata in visita presso la storica Caserma “San Giorgio” di Genova, sede del Comando Regionale Liguria della Guardia di Finanza dove ha incontrato il generale di Divisione Cristiano Zaccagnini, comandante regionale Liguria, unitamente al capo di Stato Maggiore, generale di Brigata Massimo Benassi.
Nel corso di un apposito briefing, cui hanno partecipato anche gli ufficiali, il comandante, dopo aver descritto brevemente i caratteri del contesto socio-economico che contraddistinguono le diverse province della regione, ha illustrato i principali compiti istituzionali del Corpo a tutela della sicurezza economico-finanziaria, “soffermandosi sugli importanti risultati conseguiti e sulle prospettive nell’azione di contrasto all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali, al lavoro nero o irregolare, agli illeciti in materia di spesa pubblica, alla contraffazione e al traffico di sostanze stupefacenti”.
Specifica analisi è stata effettuata in merito ai controlli e alle strategie operative messe a punto dalla Guardia di Finanza per prevenire e contrastare le frodi connesse all’attuazione dei progetti di investimento e delle opere pubbliche finanziati con risorse del Pnrr.

Sono state, inoltre, evidenziate le modalità attraverso cui vengono esercitate, anche in Liguria, le funzioni esclusive di “Polizia del mare” da parte del Corpo “mediante la persistente e capillare azione di controllo nei tratti di mare nazionali della flotta della propria Componente Aeronavale, a presidio dell’ordine, della sicurezza pubblica e della legalità economico-finanziaria in mare” spiega una nota.
La prefetto ha “espresso vivo apprezzamento per il servizio quotidianamente svolto dai militari della Guardia di Finanza alla collettività e per la collaborazione prestata all’Autorità di Governo, ponendo in evidenza l’importante contributo fornito dalle Fiamme Gialle nel concorso alla tutela della sicurezza pubblica, di concerto con le altre Forze dell’Ordine”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *