Sport

Giro d’Italia, Pogacar, 6 speciale

Un altro assolo e un inchino al traguardo per ringraziare il pubblico che lo ha sempre sostenuto nell’arco di questi 20 giorni, di cui 19 vissuti in Maglia Rosa. Tadej Pogacar ha voluto legittimare Giro d’Italia da record con una grande prova di forza e di classe, attaccando sulle rampe del Monte Grappa quando mancavano 36 km all’arrivo di Bassano. Ripreso il coraggioso Giulio Pellizzari, che aveva attaccato lungo la prima ascesa al Monte Grappa, la Maglia Rosa ha cominciato ad allargare la forbice rispetto agli inseguitori. Geraint Thomas e Ben O’Connor, che erano andati in difficoltà in salita, sono riusciti a rientrare su Daniel Martinez, Antonio Tiberi ed Einer Rubio, a cristallizzare una top 5 della generale che vede Pogacar con 9’56” su Martinez, 10’24” su Thomas, 12’07” su O’Connor e 12’49” su Tiberi. Grazie ai punti sommati sui GPM di giornata, Pogacar ha anche conquistato aritmeticamente la Maglia Azzurra.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *