Genova Politica

Viale (Lega): “Necessario patentino per i possessori di cani problematici”

Come tragicamente certificato dai più recenti fatti di cronaca, che hanno ormai una cadenza sempre più ravvicinata, le aggressioni a persone e ad altri animali da parte di cani appartenenti a determinate razze speciali sono sempre più numerose e talvolta hanno esiti drammatici. Per  il benessere degli animali, per gli stessi proprietari e per  tutelare l’incolumità pubblica, ritengo che sia arrivato il momento di prendere dei provvedimenti. La mia proposta, portata in Consiglio regionale con un emendamento alla legge regionale 23/2000 e trasformata in Ordine del Giorno, per consentire agli uffici alcuni approfondimenti, viene già attuata in diversi comuni d’Italia come Milano, Verona e Parma, nella Regione Lazio e prevede l’obbligo di un patentino per tutti i possessori di cani di razze problematiche che necessitano di una maggior attenzione. Per ottenerlo sarà possibile frequentare appositi corsi organizzati dalla Regione, tramite i servizi veterinari delle ASL per imparare a gestire gli animali in questione con senso di responsabilità ed educazione civica. Appurato che la razza del cane non ne determina il carattere e che non esistono razze pericolose, come giustamente previsto a livello nazionale, ma che il comportamento dell’animale è invece legato ad altri fattori, come l’ambiente in cui cresce, l’età e che spesso i cani che diventano aggressivi escono da violenze e combattimenti illegali, soltanto chi ha acquisito determinate competenze sarà in grado di gestirli al meglio con consapevolezza e responsabilità nell’interesse del benessere dell’animale e di tutta la collettività. Un provvedimento approvato all’unanimità e che porterà mi auguro ad una rapida approvazione della legge, del quale sono molto soddisfatta, volto alla tutela del benessere animale, delle persone e delle famiglie e nel rispetto anche di tanti proprietari di cani responsabili che non possono essere assimilati a chi invece accudisce con colpevole superficialità”.

 

Lo dice in una nota Sonia Viale, vicecapogruppo della Lega in Regione Liguria.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *