Cultura e Spettacoli

Il FAI Liguria per il Mese della Biodiversità

Il 22 maggio sarà la Giornata Mondiale della Biodiversità, proclamata dall’ONU nel 2000 e pensata per sottolineare l’importanza della ricchezza della vita sulla Terra, affinché si possano salvare e preservare le specie animali e quelle vegetali.

Il FAI, Fondo per l’Ambiente Italiano ETS, ha dichiarato quindi maggio mese della biodiversità e ha invitato le Delegazioni e i Gruppi Giovani di tutt’Italia a organizzare in questo mese eventi dedicati alla biodiversità.

I sei Gruppi FAI Giovani e le sei Delegazioni FAI della Liguria propongono in questo mese un ricco calendario di eventi sul tema, che si addice molto bene all’intento che muove già da alcuni anni il FAI ligure. L’obiettivo è di raccontare la regione in maniera circolare in tutte le sue sfaccettature, per esaltare le peculiarità del nostro territorio che per ragioni storiche, culturali e geografiche rappresenta un esempio virtuoso di sostenibilità e di integrazione uomo-natura.

Si incomincia sabato 18 maggio: Delegazione e Gruppo Giovani di Genova propongono una “Passeggiata Verde” da Prato a San Siro di Struppa, insieme alla Federazione Acquedotto Storico di Genova e Oasi Urbana di San Siro di Struppa, con visita all’apiario urbano; acqua e api, entrambe essenziali per il mantenimento di una buona biodiversità e per il benessere dell’umanità.  L’Acquedotto Storico è un monumento culturale di massima importanza per la città di Genova e l’Apiario Urbano dimostra come sia possibile una buona convivenza tra comunità umane e comunità delle api anche in contesti dove la natura si incontra e si scontra con la non-natura delle grandi città. Appuntamento alle ore 9.00 in Piazza Brigata Volante Severino (capolinea bus AMT 13/14) a Genova. Prenotazione e informazioni: genova@delegazionefai.fondoambiente.it.

Doppio appuntamento per sabato 25 maggio: si tornerà a Ponente per un altro evento del Gruppo Giovani e della Delegazione di Imperia: “FAI vivere il bosco” sarà una passeggiata con pic-nic dalla tardomedievale Cappella di Santa Brigida sulle colline di Dolcedo verso il Monte Faudo per conoscere, con l’aiuto di guide ambientali ed esperti in materia, le peculiarità ambientali, animali e vegetali dell’ambiente circostante, spaziando dalle api ai funghi, dagli alberi agli uccelli, osservando la fioritura del cisto e delle orchidee.

Prenotazione entro il 20 maggio mediante FAIPRENOTAZIONI sul sito www.fondoambiente.it seguendo il percorso: Cerca un evento, Organizzatore rete territoriale, ecc. Max 40 partecipanti con appuntamento alle ore 9 per il primo gruppo di 20 persone e 9,30 per il secondo gruppo presso la Cappella di Santa Brigida. Contributo di 10€ per gli iscritti FAI e 15€ per i non iscritti. Abbigliamento e scarpe da escursione, pranzo al sacco e acqua. Info: imperia@delegazionefai.fondoambiente.it.

Alla sera dello stesso sabato 25 maggio si andrà con i Giovani e la Delegazione della Spezia all’Osservatorio Astronomico di Monte Viseggi, a La Spezia per una serata con gli Astrofili Spezzini tra costellazioni e riflessioni sull’inquinamento luminoso.  Appuntamento alle 19.30 in Via Viseggi 15, La Spezia per la scoperta dell’osservatorio sede dell’Associazione Astrofili Spezzini, ore 20,15 cena al sacco, ore 21 inizio osservazione astronomica, ore 22,30 circa termine evento. Max 25 partecipanti. Contribuito libero a partire da 10€. Prenotazione obbligatoria laspezia@faigiovani.fondoambiente.it o 347 594 4269.

Ultimo appuntamento “biodiverso” del mese sarà domenica 26 maggio. I Gruppi Giovani e le Delegazioni di Albenga-Alassio e Savona proporranno “Apicoltura in Abbazia”: le api sono il “termometro” per valutare la salute dell’ambiente: animali molto delicati, risentono facilmente dei cambiamenti climatici, dell’uso dei pesticidi e dell’invasione di specie aliene, e sono necessarie soluzioni per contrastare la loro scomparsa.  All’abbazia benedettina di Finalpia, a Finale Ligure, una conferenza sulle api e la biodiversità a cura di Davide Artemisio di ApiLiguria precederà la visita all’apiario, al chiostro e alla chiesa dell’abbazia.

Appuntamento alle 15.30 in Piazza Abbazia; contributo a partire da 10€ per gli iscritti FAI e 12€ per i non iscritti; max 50 partecipanti. Prenotazioni e informazioni: albenga@faigiovani.fondoambiente.it, savona@delegazionefai.fondoambiente.it

Questi cinque appuntamenti sono stati preceduti da due eventi che si possono considerare precursori:

la Delegazione e i Giovani di Portofino-Tigullio hanno “dato il via alle danze” sabato 4 maggio  con l’evento “FAI un giro in stalla” presso l’Azienda Agricola “Dolce Fiorita” di Rapallo, una realtà a conduzione famigliare in cui si allevano anche vacche di razza Cabannina, Presidio Slow Food, col cui latte si producono ottimi formaggi di alta qualità;

sabato 11 maggio la Delegazione e il Gruppo Giovani di Imperia hanno proposto a Sanremo un “Percorso nella Biodiversità” ispirato a Italo Calvino, attraverso luoghi urbani e rurali in un confronto con “l’ubago e l’aprico”, situazioni naturali ed emotive ben care allo scrittore.

 

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *