Attualità Economia Genova

Aeroporto di Genova, nuovo collegamento diretto con Copenaghen

Prenderà il via domani, sabato 18 maggio, il nuovo volo di linea diretto Genova-Copenaghen, operato dalla compagnia scandinava SAS con aeromobili CRJ900 da 90 posti.

Il collegamento sarà operativo tutti sabati, dal 18 maggio al 19 ottobre 2024. Dal 2 luglio all’8 agosto la tratta verrà potenziata con l’introduzione di due frequenze aggiuntive il martedì e il giovedì per rispondere alla domanda del mercato scandinavo nel picco della stagione estiva.

Gli orari:

 

Sabato (dal 18.05.24 al 19.10.24):

Partenza da Copenaghen alle 11:40 e arrivo a Genova alle 13:50

Partenza da Genova alle 14:40 e arrivo a Copenaghen alle 16:45

 

Martedì e Giovedì (dal 02.07.24 al 08.08.24):

Partenza da Copenaghen alle 08:10 e arrivo a Genova alle 10:20

Partenza da Genova alle 11:10 e arrivo a Copenaghen alle 13:15

 Il vettore tornerà così ad operare sulla tratta Genova-Copenaghen aprendo a nuovi flussi di turisti dalla Scandinavia e non solo.

Ilnuovo volo di SAS permetteràdi collegare la Liguria non solo alla Danimarca. Altre città nei paesi scandinavi come Oslo, Stoccolma, Göteborg, Aalborg, Stavanger, Bergen, Trondheim ma anche Amburgosaranno facilmente raggiungibili, con uno scalo a Copenaghen, dal Cristoforo Colombo. I voli sono in vendita sul sito www.flysas.como in agenzia viaggi.

«Il Nord Europa è il mercato al quale guardiamo con maggiore interesse per lo sviluppo del traffico – sottolinea Francesco D’Amico, Direttore Generale dell’Aeroporto di Genova – e il ritorno di SAS, che ringraziamo per aver deciso di tornare a investire sulla nostra regione con un volo diretto da Copenaghen, ci fa ben sperare. Il nostro obiettivo è quello di potenziare i collegamenti diretti a beneficio dell’economia locale, e per farlo contiamo sulla collaborazione di tutti gli stakeholder interessati all’incremento dei flussi turistici.L’altro obiettivo strategico è il recupero dei collegamenti con i principali hub intercontinentali, di particolare interesse per le aziende liguri che devono spostarsi in Europa e nel resto del mondo».

 

 

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *