Attualità Finale Ligure

21 maggio 2024: Convegno “Sguardi d’insieme. La tutela dei minori: confronto tra professioni sul maltrattamento e abuso” 21 maggio 2024 – Auditorium Santa Caterina – Finale Ligure (9 – 16.30)

Siamo lieti di comunicarvi che il giorno 21 maggio 2024 presso l’Auditorium Santa Caterina – Finale Ligure (9 – 16.30)si svolgerà il Convegno: “Sguardi d’insieme. La tutela dei minori: confronto tra professioni sul maltrattamento e abuso”(in allegato la locandina dell’evento) all’interno del progetto “Io cresco qui – un territorio che protegge il futuro”, l’unico progetto finanziato nella Regione Liguria tra i 18 selezionati dalla Fondazione “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile Bando «Ricucire i sogni», iniziativa a favore di minori vittime di maltrattamento.

 

I lavori della giornata, dopo i saluti istituzionali dell’Assessore alle Politiche Sociali e Pubblica Istruzione del Comune di Finale, Clara Brichetto, saranno aperti dal dott. Luca Villa, (Presidente del Tribunale per i Minorenni di Genova).

La mattinata vedrà al tavolo dei relatori, moderati da Andrea Chiovelli – Direttore Responsabile di Ivg.it e Genova24.it, gli interventi della dott.sa Dott.sa Lisa Ferrante per l’Ordine degli Assistente Sociale, dell’avv. Mara Tagliero del Foro di Savona e la Dott.sa Francesca Forleo – Ordine dei Giornalisti della Liguria.

La mattinata si concluderà con il confronto tra diverse professionalità per arrivare ad una possibile “sintesi” tra interessi professionali diversi (gestione del caso, esigenze di difesa e diritto di cronaca).

Il pomeriggio proseguirà con la presentazione del progetto Io Cresco Qui e di altre esperienze sul tema del maltrattamento ed abuso.

Il Convegno è accreditato per i crediti formativi per l’Ordine dei Giornalisti e degli Avvocati; è in fase di accreditamento per l’Ordine degli Assistenti Sociali.

Il Progetto “Io cresco qui – un territorio che protegge il futuro”

“Io cresco qui – un territorio che protegge il futuro” è un progetto che insiste sul territorio della provincia di Savona con un importante partenariato pubblico/privato formato da: Cooperativa Sociale Progetto Città – capofila; Asl 2 Savona, Comune di Savona, Comune di Finale Ligure, Comune di Pietra Ligure, Cpia, Cooperativa I.So, Cooperativa Jobel, Cooperativa San Pio, Fondazione Comunità Servizi, Cattivi Maestri Teatro, Distretto delle Bormide, Comune di Albenga, Defencefor Children, Istituto Italiano Valutazione.

 

Il progetto nasce dal bisogno di “mettere a fuoco” un agire efficace, tempestivo ed effettuato attraverso prassi condivise tra i vari soggetti che intervengono sui minori e/o sulle famiglie. “Io cresco qui” organizza le risorse del territorio savonese che condividono l’obiettivo di “proteggere il futuro” dei minori e di voler contribuire a ridurre ogni forma di violenza sui minori.

 

L’“Azione cardine” del progetto prevede la costituzione di due equipe multidisciplinari e inter–istituzionali (una per la zona Finale – Albenga e una per quella di Savona – Valbormida) formate da un assistente sociale (individuato dai comuni capofila), uno psicologo (ASL 2) e un educatore (Progetto Città) con l’obiettivo di affiancare e rafforzare il lavoro degli operatori territoriali rispetto al tema del maltrattamento e abuso ai minori.

Accanto a questa azione ruotano diversi altri interventi:

  • Supporto psicologico per minori inseriti in Comunità alloggio e/o per i loro famigliari
  • Laboratori nelle scuole per la promozione della consapevolezza circa le condizioni di agio e di rischio rispetto alla protezione della propria persona
  • Formazione insegnanti e operatori servizi pubblici e privato sociale
  • Sensibilizzazione comunità educante, con il coinvolgimento di associazioni sportive, aggregative, gruppi scout e parrocchiali.

 

E’ inoltre prevista la formalizzazione e l’adozione di un protocollo operativo inter – istituzionale per la gestione del maltrattamento e abuso sessuale in danno dei minori.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *