Cronaca Genova

Genova, senegalese violentò ragazza a cui aveva venduto droga: arrestato

Un uomo di 32 anni accusato di aver stuprato una donna a cui aveva appena venduto del crack a Genova, è stato arrestato questa mattina. Si tratta di un cittadino senegalese di 32 anni fermato per i reati di violenza sessuale e spaccio di sostanze stupefacenti.

I fatti per cui il senegalese è gravemente indiziato risalgono a dicembre dello scorso anno, quando una ragazza si era presentata presso un pronto soccorso genovese dichiarando di essere stata vittima di una violenza sessuale. Nell’immediatezza gli investigatori avevano avviato le indagini che, attraverso l’audizione protetta della vittima, sequestri, e la minuziosa ricostruzione dei momenti antecedenti alla violenza per mezzo delle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza, hanno permesso di raccogliere gravi indizi a carico dell’indagato.

Quello che si è potuto ricostruire è che la ragazza quella sera aveva deciso di contattare il 32enne in questione (che aveva già conosciuto per motivi legati alla droga di cui lei faceva uso). Anche in quella circostanza la giovane aveva deciso di avvicinarsi a lui per consumare del crack che aveva appena comprato dal senegalese.

Dopo aver fumato la sostanza l’uomo ha approfittato di lei, costringendola a subire un rapporto sessuale all’interno di un anfratto nel mezzo di alcune palazzine della zona di piazza del Carmine. Tra i vari riscontri sui capi di abbigliamento indossati sia dall’indagato che dalla vittima, sono stati effettivamente rinvenute tracce di dna dell’uomo.

L’indagato si trova ora presso la casa circondariale di Genova.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *