Cronaca Genova

Genova, spedizione punitiva su un autobus per rapinare un giovane: arrestati tre ragazzi

Sono stati arrestati per rapina tre minorenni di origine egiziana senza fissa dimora. Sarebbero gli organizzatori di una spedizione punitiva su un autobus della linea 7 ai danni di un ragazzo aggredito a calci e pugni e al quale è stato rubato il cellulare. Alla vittima è stata anche data una prognosi di 3 settimane per le percosse ricevute.

Il giorno successivo presentava denuncia presso la Stazione Carabinieri di San Teodoro e Scali. La Stazione si prendeva carico delle indagini, svolte in un difficile contesto sociale e rese non facili dalle diversità linguistiche, nonché dalla diffidenza delle persone coinvolte. Tramite l’escussione di testimoni, la visione di telecamere di videosorveglianza e la ricostruzione dei messaggi scambiati su applicazioni di messaggistica e social network è stato possibile giungere alla piena identificazione dei 12 componenti della banda responsabile del pestaggio, tra cui, come detto, 7 minori non accompagnati nati tra il 2005 e il 2008, ospitati presso varie comunità della provincia di Genova.

L’autorità giudiziaria, concordando pienamente con le risultanze delle indagini, ha pertanto disposto la custodia cautelare per tre di essi, tra cui il vero e proprio promotore della spedizione punitiva. A quanto risulta, l’episodio sarebbe da ricondurre a una crisi di gelosia di quest’ultimo, che ha intrapreso una relazione con la ex moglie della vittima, conosciuta perché impiegata presso una delle comunità per minori non accompagnati della città di Genova.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *