Cronaca Genova

Genova, ha importunato e minacciato due ragazze: nei guai tunisino di 23 anni

Due ragazze sono state importunate da un giovane che le ha prima fatto apprezzamenti sessuali e poi le ha minacciate. A finire nei guai un tunisino di 23 anni ritenuto responsabile di resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale e porto di oggetti atti ad offendere. La pattuglia del Radiomobile interveniva celermente sul posto e rintracciava la ragazza che indicava ai militari l’uomo che poco prima aveva rivolto pesanti apprezzamenti sessuali a lei e ad una sua amica mentre passeggiavano nella piazza e che, di fronte alla loro indifferenza, aveva cominciato a inseguirle ed a farsi minaccioso impugnando un oggetto appuntito. Proprio in quel momento, lo straniero si riavvicinava alla donna e tentava nuovamente un approccio, non accorgendosi nemmeno della presenza delle due pattuglie dell’Arma giunte sul posto.

I militari intimavano all’uomo di fermarsi e di lasciare l’oggetto che teneva ancora in pugno, un cavatappi usato a mo’ di tirapugni. Solo in quel frangente il soggetto si allontanava velocemente cercando di rifugiarsi nei vicoli del centro storico, bloccato subito dai militari che riuscivano con difficoltà a disarmarlo.

In queste concitate fasi, l’uomo urlava frasi offensive verso i Carabinieri cominciando a sferrare calci e pugni al loro indirizzo allo scopo di guadagnarsi una via di fuga. Condotto in caserma, lo straniero veniva quindi arrestato con l’accusa di resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale e di porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *