Attualità Imperia e provincia

Regione Liguria, assessore regionale incontra i frontalieri a Camporosso: priorità a tutela e supporto ai lavoratori

L’assessore regionale ai Rapporti con i lavoratori transfrontalieri ha preso parte, nel pomeriggio di ieri, domenica 28 aprile, alla Festa del Frontaliere organizzata dal Fai (Frontalieri Autonomi Intemeli) al PalaBigauda di Camporosso.
Nell’occasione l’assessore ha relazionato sull’importante attività svolta da Regione per i lavoratori e pensionati che attraverso la frontiera per recarsi in Francia e nel Principato di Monaco partendo dall’istituzione della Consulta regionale per i lavoratori frontalieri liguri.

“L’impegno della nostra amministrazione regionale in tema di frontalieri è stato costante in questi anni e ci ha consentito di raggiungere risultati storici – dichiara l’assessore regionale ai Rapporti con i lavoratori transfrontalieri -. Il più rilevante tra questi è legato all’imposizione fiscale dei pensionati frontalieri di Monaco scesa dal 23 al 5%, eliminando così un’ingiusta disparità. A questo si aggiunge la riduzione dell’Irpef regionale che toccherà circa 800mila contribuenti liguri tra cui molti frontalieri con risparmi da 50 a 150 euro annui. Abbiamo inoltre messo a sistema e migliorato anno dopo anno una serie di corsi gratuiti di francese che stanno consentendo a centinaia di lavoratori liguri di migliorare la propria conoscenza della lingua. Regione non fa dunque mancare la propria vicinanza ai 7mila uomini e donne che ogni giorno superano la frontiera, migliorarne la posizione lavorativa è uno dei nostri obiettivi”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *