Genova Sport

Calcio, Genoa in rimonta inguaia il Verona: per i rossoblu la salvezza è ormai una formalità

Il Genoa torna alla vittoria dopo 4 giornate in bianco e lo fa rimontando in trasferta il Verona. La squadra di Gilardino sale a 38 punti e tocca, ormai, la salvezza; Verona sempre in piena zona retrocessione. L’avvio è tutto Scaligero con Lazovic che lancia in profondità Bonazzoli che controlla bene e supera MArtinez. Il Genoa reagisce e con un colpo di testa di Vazquez colpisce il palo andando vicino al pareggio. Il pareggio rossoblu arrivà nel recupero di frazione con un’azione orchestrata Gudmundsson-MEssias e traversone basso messo dentro da Ekuban. Nella ripresa il Genoa passa in vantaggio al 58′ con un’azione travolgente di Vazquez in area di rigore, il tiro viene respinto da Montipò ma sulla ribattuta e pronto Gudmundsson a ribadire in rete. Il Verona va in difficoltà mentre i rossoblu mantengono l’iniziativa andando vicini al tris con Thorsby che di testa in tuffo costringe Montipò al miracolo. Al 72′ Swiderski pareggia per il Verona ma il VAR cancella per una posizione di fuorigioco. Il Verona nel finale preme e il Genoa in contropiede ha il pallone dell’1-3 ma Messias solo davanti a Montipò non concretizza.

Verona-Genoa 1-2

Reti: 8’Bonazzoli (V); 46′ Ekuban (G); 58′ Gudmundsson (G)

Verona (4-2-3-1): Montipò; Centonze, Coppola, Dawidowicz, Cabal; Serdar (83′ Folorunsho), Duda (46′ Silva); Noslin , Suslov (61′ Mitrovic), Lazovic (61′ Swiderski); Bonazzoli (73′ Henry)
Genoa (3-5-2): Martinez; De Winter, Bani, Vasquez; Sabelli (78′ Spence), Messias, Badelj (66′ Bohinen), Frendrup, Haps; Gudmundsson (88′ Ankeye), Ekuban (66′ Thorsby)

Arbitro: Manganiello di Pinerolo

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *