Attualità

Regione Liguria, nuovo slancio agli interventi promozionali sulle produzioni agricole ed enogastronomiche

Nuovo slancio agli interventi promozionali sulle produzioni agricole, enogastronomiche ed ittiche della Liguria. È, questo, l’obiettivo della delibera di Giunta regionale, su proposta del vice presidente con delega all’Agricoltura e al Marketing Territoriale Alessandro Piana, che approva il piano regionale degli interventi di valorizzazione delle eccellenze del territorio per l’anno in corso con uno stanziamento di 250mila euro.

“Insieme al Sistema Camerale continuiamo a promuovere la genuinità delle nostre eccellenze e i prodotti certificati – spiega l’assessore Alessandro Piana -, per il secondo anno in collaborazione con l’Agenzia regionale di promozione turistica ‘In Liguria’. Si prosegue pertanto la strada per la creazione di un ‘sistema Liguria’ integrato, che lavori a 360 gradi, nell’ottica di una sempre maggiore visibilità, efficacia e trasversalità alle azioni di marketing territoriale per promuovere la filiera corta, il turismo enogastronomico, individuare nuovi canali commerciali e consolidare quelli esistenti. Il contenuto del Piano è stato condiviso con i principali stakeholders del territorio durante due incontri in Regione nel mese di gennaio per garantirne la massima effettività. Ringrazio le Camere di Commercio, interlocutori importanti nella fase di programmazione e fondamentali, per esperienza tecnica e operativa, durante le manifestazioni di maggiore portata”.

Tra le svariate iniziative promozionali e di valorizzazione si ricordano ad esempio: Liguria Gourmet, Social, sito e app #LaMiaLiguria, International Floriculture and Horticulture Trade Fair (IFTF), Fruit Logistica, Euroflora 2025, Vinitaly, OliOliva, OrgOlio Weekend, Liguria da Bere, Mare &Mosto, Premio Vermentino, Granaccia e Rossi di Liguria, Salone Agroalimentare di Finale Ligure, Dolcissima Pietra, Festa del Tartufo di Millesimo, Evoè Festival, Italian Oyster Fest oltre a tutte le azioni di promozione per il settore in generale e per il turismo verde e blu (agriturismo, fattorie didattiche, ittiturismo, pescaturismo).

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *