Attualità Genova

Scuola: Flc Cgil Genova “no all’autonomia differenziata”

“No all’autonomia differenziata nella scuola” è il tema lanciato oggi pomeriggio dalla carovana dei diritti. Il camper della Federazione Lavoratori Conoscenza Cgil, partito il 16 novembre da Roma, sta attraversando tutte le principali città italiane e oggi è a Genova. “Stesso Paese, stessi diritti; la conoscenza non si spezza: no al disegno di legge sull’autonomia differenziata” è il titolo della campagna nazionale al centro della quale ci sono le principali problematiche della scuola a partire dall’autonomia differenziata, il cosiddetto disegno legge Calderoli approvato dal Senato. Per Flc il disegno del Governo sta mettendo a rischio l’unità d’Italia su temi centrali come sanità, mobilità e istruzione, quest’ultima già minata dal dimensionamento scolastico che, solo a Genova, avrà pesanti conseguenze sugli Istituti “Bergese” e “Rosselli”, gli Istituti Comprensivi “Montaldo”, “Burlando”, “Gottardo” e “Staglieno”, creando non pochi problemi in termini di contrazione del personale, sicurezza e indebolimento dell’offerta formativa.
Con il presidio di oggi Flc lancia l’allarme a politica e istituzioni perché l’autonomia differenziata aumenterà il divario tra regioni e, il dimensionamento scolastico, quello tra comuni.
All’incontro di oggi ha partecipato il drammaturgo Pino Petruzzelli che ha letto alcuni tratti del discorso sulla Costituzione di Piero Calamandrei.
Tra gli interventi in piazza Elena Bruzzese Segretaria Generale Flc Cgil Genova, Igor Magni Segretario Generale Cgil Genova, Massimo Bisca Presidente Anpi Genova, Francesco Devoti rappresentante Studenti Medi Genova, Mario Lugaro Segretario Generale Flc Cgil Liguria, Francesca Balbi del Movimento Cooperazione Educativa.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *